Resta in contatto

News

Le gare del pomeriggio: la Juventus soffre a Bologna ma vince grazie a Dybala

Successo di misura per i bianconeri in casa della terz’ultima della classe che gioca un gran partita. Pareggi in Chievo-Genoa e Sassuolo-Spal

Tre le gare delle 15 valide per la sesta giornata di ritorno della Serie A, dopo gli anticipi MilanEmpoli ( 3-0 venerdì), TorinoAtalanta 2-0 e FrosinoneRoma 2-3 giocate ieri e il successo di misura della Sampdoria, 1-0 sul Cagliari. Le nostre sintesi:

BOLOGNA-JUVENTUS 0-1. Bel primo tempo dei padroni di casa terz’ultimi e assolutamente bisognosi di punti salvezza, contro la capolista indiscussa da sette stagioni e più del campionato italiano, ma reduce dal ko per 2-0 a Madrid nell’andata degli ottavi di Champions League contro l’Atletico.  Perin è attento a due conclusioni insidiose dal limite dell’area create da Sansone (11’) e Santander (29’) terminati per una questione di centimetri lontani dal palo. Gli uomini di Allegri sfiorano la rete invece al 32’, con un pericoloso sinistro a giro da parte di Bernardeschi.

Al 22’ della ripresa Juventus in vantaggio con Dybala. L’argentino non perdona Skorupski tra i pali, battendolo sull’errore di Helander, con un sinistro da pochi passi.   In pieno recupero (46’) sfortunato Sansone che colpisce il palo con il salvataggio di Perin, il quale un attimo dopo salva la vittoria sulla battuta di Orsolini. Sul capovolgimento Skorupski (47’) salva la rete intervenendo sui piedi alla battuta di Ronaldo.

SASSUOLO-SPAL 1-1. Reduce dalla brutta sconfitta rimedia a Empoli, la squadra di De Zerbi va all’intervallo avanti di un gol nei confronti dell’undici di Semplici, che pare non aver assorbito il ko per 4-1 interno con la Fiorentina con l’ormai episodio del gol non concesso per un intervento VAR su un rigore poi assegnato ( e segnato) ai viola.  A siglare l’-10 è Peluso al 43’ che aggancia il pallone sulla punizione battuta da Sensi (concessa per fallo di Bonifazi su Rogerio) che supera Gomis, oggi preferito in porta a Viviano, con un gran tiro al volo.

Tutta un’altra Spal quella che si ripresenta al Mapei Stadium dopo l’intervallo. Pareggia infatti al 23’ , con un rigore assegnato dall’arbitro Maresca (dopo aver visionato le immagini al VAR, che confermano il fallo di Magnanelli su Floccari) con la perfetta esecuzione di Petagna che dagli undici metri manda la palla all’incrocio, con Consigli che intuisce ma non ci arriva. Quattro minuti dopo gli ospiti colpiscono il palo con Felipe di testa, con il portiere di casa battuto. Infine in pieno recupero (48’) padrini di casa in dieci per l’espulsione di Duncan, che rimedia un rosso diretto per fallo sull’ex Missiroli.

CHIEVO VERONA-GENOA 0-0. Al Bentegodi squadre al riposo a reti bianche, figlie delle poche emozioni avute nel confronto tra l’ultima della classe ormai staccata dal resto del plotone e i liguri vicini alla salvezza. Veneti comunque vicini alla rete al 12’ su colpo di tacco di Meggiorini parato da Radu, mentre dall’altra parte Sorrentino si gode il primo tempo da spettatore (unico non pagante) tra i pochi presenti sugli spalti.

Al 5’della ripresa fortunato il portiere del Genoa, il quale è in ritardo sulla punizione battuta da Kiyine col destro destinato sul palo dell’estremo difensore rossoblù, ma per sua fortuna il pallone si spegne di poco a lato. Al 24’ invece Kouamè a sfiorare la rete con un colpo di testa, che termina alto sopra la traversa. Infine al 41’, provvidenziale intervento di Zukanovic a salvare tutto sulla deviazione di Romero sul sinistro di Meggiorini, un attimo prima che Stepinski in piena area di rigore, colpisca a rete.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Larghissima maggioranza tra i lettori di CalcioCasteddu: Giulini dovrebbe passare la mano

Ultimo commento: "Difatti ritengo Giulini debba delegare a pieni poteri un ds giovane ed ambizioso, ma di cosa parliamo poi che Capozucca rimane, Giulini ha sbagliato a..."

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Capozucca & Giulini= Scemo & + Scemo. 2 incapaci totali."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News