Resta in contatto

News

Serie A, le gare del pomeriggio: vittorie pesanti in chiave salvezza per Empoli e Udinese

La squadra di Iachini e quella di Nicola portano a casa tre punti che valgono oro. Chievo ormai ad un passo dalla Serie B mentre fa festa anche il Genoa

Empoli e Udinese si rilanciano nella lotta salvezza, grazie alle gare giocate nel pomeriggio, allungando sul Bologna in campo domani sera in casa della Roma in lotta per la Champions League. Vince in rimonta il Genoa di Prandelli. Le nostre sintesi sulle tre partite disputate nel pomeriggio

GENOA-LAZIO 2-1. Prima parte di gara con portieri inoperosi a Marassi. Per vedere qualcosa di importante occorre infatti attendere la mezz’ora esatta, quando Rolon supera Patric e scarica un destro a botta sicura da posizione ravvicinata, Strakosha però si oppone volando e alzando la sfera sopra la traversa, quel tanto che basta per evitare la rete. Quattro minuti dopo Sanabria, in piena area, fa partire un sinistro che impegna Strakosha, bravo ad opporsi con i piedi. Ad andare in rete al 44’ è la Lazio con Badelj, il quale raccoglie il pallone servito da Immobile e supera Radu senza difficoltà colpendo il pallone col piede destro.

La squadra di Simone Inzaghi manca il raddoppio al 9’ della ripresa con Correa, il cui destro in diagonale non si insacca solo per la strepitosa risposta di Radu, che manda in angolo il pallone con la punta delle dita. Il Genoa impatta al 30’ con Sanabria, che batte Strakosha, in girata dopo un rimpallo favorevole. Quando il pareggio sembra il risultato finale, in pieno recupero (49’) Criscito fa esplodere lo stadio insaccando il definitivo 2-1 con una conclusione che batte Strakosha dopo un errore difensivo del Radu laziale.

UDINESE-CHIEVO VERONA 1-0. Subito emozioni tra le due squadre in una partita che mette in palio una posta altissima per. Al 2’ cross di Stepinski per Depaoli, il quale di testa fallisce la rete spedendo il pallone clamorosamente alto. Al 9’ invece sono i friulani ad andare ad un passo dal vantaggio, con il palo pieno colpito con una gran botta da circa 35 metri, da parte di Nuytink.  Nel secondo tempo meglio i veneti, che però non trovano il vantaggio al 31’ con Meggiorini e al 35’con Musso che prima respinge la conclusione dello stesso Meggiorini, poi si oppone alla grande su Depaoli.

Il gol che vale la vittoria lo sigla al 40’ della ripresa Teodorczyk, che sigla dopo la respinta di Sorrentino il rigore da lui stesso sbagliato e concesso attraverso il VAR per una gomitata di Djordjevic ai danni di Pussetto. Successo pesante per i friulani di Nicola in uno scontro diretto contro un Chievo Verona, ormai con un piede e mezzo in Serie B.

EMPOLI-SASSUOLO 3-0. Meglio gli emiliani in avvio, pericolosi al 9’ con Locatelli, che impatta male il pallone con la testa, graziando la squadra di casa. Al 14’, dall’altra parte del campo, Dell’Orco effettua un taglio per Caputo,  Consigli però è attento sul primo palo ed anticipa l’attaccante avversario. Sfortunati i ragazzi di Iachini, quando al 22’ centrano la traversa con Krunic, dopo il velo di Farias. Nel giro di tre minuti toscani avanti 2-0. Al 34’ Krunic è autore di un’azione strepitosa. Avversari superati stile slalom speciale, Consigli è superato con una conclusione sottomisura. Al 37’ gran palla di Farias ad Acquah, il quale sigla con un sinistro perfetto.

L’ex attaccante del Cagliari, in gol proprio contro l’Empoli, prima di lasciare i rossoblù e passare ai toscani, sigla la prima rete in maglia azzurra al 15’ della ripresa in contropiede, ricevendo palla da Bennacer, saltando Peluso e battendo Consigli con un perfetto destro. Alla mezz’ora invece grande intervento di Dragowski su Locatelli e risultato che non cambia. Per il Sassuolo di De Zerbi una brutta sconfitta.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News