Resta in contatto

Approfondimenti

Sconfitta pesante, ma col Genoa è il momento di rialzarsi

Il pesante passivo subito contro la Lazio non deve affossare il Cagliari. I rossoblù sono pronti a reagire contro Piatek e compagni.

PAROLA D’ORDINE: REAGIRE. Neanche ventiquattro ore. Quelle passate dal match dell’Olimpico, da cui il Cagliari è uscito schiacciato da un netto 3-1 con la Lazio, fino all’allenamento ad Asseminello del giorno dopo – avantieri – quando i rossoblù sono tornati in campo. Complice il calendario fitto, i rossoblù si sono subito rimessi a lavoro per smaltire le scorie lasciate dal match coi biancocelesti.

PASSIVO PESANTE. Milinkovic-Savic, Correa e compagni hanno inflitto alla squadra di Maran un passivo pesante. Ma ciò che fa più male è di certo aver rivisito in campo il Cagliari incerto, deconcentrato e incapace di costruire un pericolo nell’area avversaria. Situazione ripresentatasi in passato solo contro Empoli e Inter (e solo in parte nella gara casalinga contro il Torino, con l’attenuante di aver contenuto l’offensiva granata, portando a casa un pareggio).

CROLLO CAGLIARI. Nel match pre-natalizio invece, sono crollate tutte le certezze del Cagliari. L’assenza di Castro – ko fino al termine della stagione – e quella di Pavoletti hanno scalfito il castello di carte costruito a fatica dal tecnico trentino. L’arrendevolezza dei rossoblù ha fatto il resto. E così bastato un soffio di vento e – con i due pilastri indisponibili – è andato giù tutto.

TORNA PAVOLETTI? Indubbiamente complice è stato il calendario, che ha messo di fronte al Cagliari il trittico Roma, Napoli e Lazio (quest’ultima fuori casa) proprio in coincidenza di queste tre assenze fondamentali. Col Genoa, anche per questo, sarà il momento di reagire. Con Pavoletti che rimane in dubbio ma che potrebbe tornare al centro dell’attacco e con un avversario da superare in classifica (17 i sardi, 19 i liguri).

CALENDARIO NON PROIBITIVO. Una partita da non sbagliare, per tutti questi motivi. Ma anche per iniziare al meglio una striscia che potrebbe potenzialmente portare il Cagliari a mettere una seria ipoteca sulla salvezza: dopo Piatek e soci, Udinese per chiudere il 2018, poi Empoli, Sassuolo, Atalanta. Domani col Genoa l’obbligo di rialzarsi. L’obbligo di svoltare.

8 Commenti

8
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Speriamo…..

Mauro
Ospite
Mauro

Bisogna giocare sensa paura…concentrati facendo la nostra partita…..tutti anno goocato tre partite in una settimana …..se caliamo di prestazione fisica….allora e stata sbagliata la preparazione…..ricordo di aver scritto durante il ritiro estivo che li ho visti correre sempre poco…ma io non faccio il mister…..e ho piena fiducia in mister Maran….

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tutti fenomeni prima di giocare poi tutti mezze seghe

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Forza Cagliari ❤️💙

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

ogni pre partita si fanno proclami di riscossa e poi ci rompono le ossa…..

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Si si noi stiamo sempre aspettando un risveglio,ma ancora qui dormono tutti

Stefano Sciandra
Sottoscrittore
Stefano Sciandra

Cambia poco, ma con la Lazio è finita 3-1…

Stefano Sciandra
Sottoscrittore
Stefano Sciandra

Corretto, bravi, Buon Natale 🌲

Advertisement

Daniele Conti

Ultimo commento: "Incrocio"

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Più che d'adattamento al campionato italiano, si trattava di microfrattura al perone(se non ricordo male)che lo perseguitò per gran parte del..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Cosa c’entra ONNIS con la Sardegna? Nascita: 24 marzo 1948 (età 71 anni), Giuliano di Roma, Italia Naturalizzato Argentino"

David Suazo

Ultimo commento: "Oltretutto diventò pure tecnico e ha fatto parecchi bei gol"

Enrico Albertosi

Ultimo commento: "È stato il primo portiere a non usare il completo nero, usava la maglia rossa o blu...mitico"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti