Resta in contatto

News

Padoin: “Col Napoli come contro la Roma: stringiamoci forte per un’altra serata fantastica”

Seconda parte dell’intervista a Simone Padoin dedicata agli avversari di questa sera: “Ecco cosa toglierei al Napoli. Ho un messaggio per i tifosi…”

PARLA PADOIN. Simone Padoin, esperienza e carisma al servizio della squadra. L’uomo prima ancora del giocatore, ma non ditegli che la sua è solo una vita da mediano: “I miei piedi non sono così malvagi!“. Undici gare, 330 passaggi a buon fine, nove occasioni create, 995 minuti in campo e il 77% di contrasti vinti. Numeri che non mentono e che fanno del Pado un leader silenzioso ma fondamentale.

Ecco la seconda parte della sua intervista a La Gazzetta dello Sport.

GLI AVVERSARI.Cosa toglierei al Napoli? Il palleggio. Callejon dalle mie parti? Conosco il movimento che fa lui, con Insigne che gli mette la palla sul piede. Lo fanno talmente bene che è dura difendersi. Ma siamo pronti. Con Sarri avevano giocate prestabilite, attaccavano dal lato sinistro, con Goulham e Mario Rui. Ho visto Liverpool-Napoli. Era da dentro o fuori, difficile contro un team fenomenale, specie in casa loro. Ma anche nella difficoltà il Napoli ha giocato la palla con qualità. Quello che dobbiamo temere di più”.

CAMBIO MISTER.Ora Ancelotti ha portato l’attitudine al turnover e hanno più soluzioni offensive, tutti hanno spazio e immagino ci sia più voglia di fare bene. Punti deboli? Il Napoli di Sarri aveva una attenzione difensiva maniacale. Adesso, non sono così impermeabili”.

MESSAGGIO AI TIFOSI.Sappiamo quanto sia sentita questa gara. Ci hanno spinto fino alla fine con la Roma, stringiamoci forte per un’altra serata fantastica“.

ROMA E NAPOLI.Tatticamente simili, giocano con gli esterni alti. Ma la Roma veniva da un periodo difficile, il Napoli è in fiducia”.

CHI È IL PADO.Io? Rispettoso, leale, programmatore. Curo molto l’alimentazione. Ma mercoledì, al pranzo di Natale della società, mi sono concesso fregola ai frutti di mare e porchetto arrosto: sublimi“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "pavoletti deppisi andai a spurgai arsellasa altro che giogai a palloni"

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "MANDIAMOCI TUTTO IL BATTAGLIONE S,MARCO...O I GRANATIERI DI SARDEGNA ARMATI DI TUTTO PUNTO...COSI LE PARTITE LE VINCIAMO...(QUALCUNA)"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News