Resta in contatto

Approfondimenti

Pajac, nuova spinta dopo l’esordio con la Roma?

Pajac

Sabato scorso nel match contro la Roma ha esordito in questo campionato Marko Pajac. L’esterno croato ha fatto bene in fase offensiva, ma deve ancora crescere in difesa…

FINALMENTE PAJAC. Non è più un oggetto misterioso. Al nome “Marko Pajac” fino a qualche giorno fa qualche tifoso distratto avrebbe potuto rispondere con il più classico dei “Chi?”. E invece, nel giro di quattro giorni doppio esordio per il croato: prima titolare in Coppa Italia col Chievo, poi subentrato contro la Roma nel secondo tempo.

DA ZAGABRIA A PERUGIA. Nato a Zagabria il 13 maggio di venticinque anni fa, per Pajac sembrava davvero potesse essere l’ennesimo passaggio a vuoto in Sardegna. Arrivato ormai due stagioni fa, ha prima esordito in Serie A col Cagliari alla prima di campionato, poi è stato ceduto in B al Benevento. Un annata discreta, non da titolare, prima di esplodere lo scorso anno a Perugia, dove si era trasferito ancora in prestito. Da trequartista a esterno, da esterno a terzino, Breda gli cambia ruolo e Pajac finalmente trova continuità e prestazioni.

RITORNO A CAGLIARI. Con questo spirito torna al Cagliari, con il ruolo di vice-Lykogiannis nella posizione di terzino sinistro. Eppure il greco non dà garanzie e, anche se spesso si fa male, gli viene preferito l’esperto Padoin. E di Pajac, nemmeno l’ombra. Finché non fa vedere qualcosa nell’ordinario turnover di Coppa Italia. E finché, contro la Roma, non si toglie la tuta un misterioso giocatore rossoblù col numero 2 sul pantaloncino.

NUOVA SPINTA. È Marko Pajac, che sabato scorso è entrato al posto di Padoin e ha sparigliato le carte con qualche cross nell’area giallorossa. Certo, in difesa il terzino croato deve ancora migliorare (vedasi errore madornale su una circolazione di palla difensiva). Ma il ragazzo di Zagabria ora può e deve volare sulle ali dell’entusiasmo. L’esordio in campionato può dargli una nuova spinta e le condizioni instabili di Lykogiannis possono procuragli presto qualche altra occasione. A lui, naturalmente, starà il compito di sfruttarle degnamente.

Marko Pajac festeggia sui social l’esordio in questo campionato, ottenuto proprio nella rimonta alla Roma.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "pavoletti deppisi andai a spurgai arsellasa altro che giogai a palloni"

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "MANDIAMOCI TUTTO IL BATTAGLIONE S,MARCO...O I GRANATIERI DI SARDEGNA ARMATI DI TUTTO PUNTO...COSI LE PARTITE LE VINCIAMO...(QUALCUNA)"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti