Resta in contatto

Approfondimenti

Pajac, nuova spinta dopo l’esordio con la Roma?

Pajac

Sabato scorso nel match contro la Roma ha esordito in questo campionato Marko Pajac. L’esterno croato ha fatto bene in fase offensiva, ma deve ancora crescere in difesa…

FINALMENTE PAJAC. Non è più un oggetto misterioso. Al nome “Marko Pajac” fino a qualche giorno fa qualche tifoso distratto avrebbe potuto rispondere con il più classico dei “Chi?”. E invece, nel giro di quattro giorni doppio esordio per il croato: prima titolare in Coppa Italia col Chievo, poi subentrato contro la Roma nel secondo tempo.

DA ZAGABRIA A PERUGIA. Nato a Zagabria il 13 maggio di venticinque anni fa, per Pajac sembrava davvero potesse essere l’ennesimo passaggio a vuoto in Sardegna. Arrivato ormai due stagioni fa, ha prima esordito in Serie A col Cagliari alla prima di campionato, poi è stato ceduto in B al Benevento. Un annata discreta, non da titolare, prima di esplodere lo scorso anno a Perugia, dove si era trasferito ancora in prestito. Da trequartista a esterno, da esterno a terzino, Breda gli cambia ruolo e Pajac finalmente trova continuità e prestazioni.

RITORNO A CAGLIARI. Con questo spirito torna al Cagliari, con il ruolo di vice-Lykogiannis nella posizione di terzino sinistro. Eppure il greco non dà garanzie e, anche se spesso si fa male, gli viene preferito l’esperto Padoin. E di Pajac, nemmeno l’ombra. Finché non fa vedere qualcosa nell’ordinario turnover di Coppa Italia. E finché, contro la Roma, non si toglie la tuta un misterioso giocatore rossoblù col numero 2 sul pantaloncino.

NUOVA SPINTA. È Marko Pajac, che sabato scorso è entrato al posto di Padoin e ha sparigliato le carte con qualche cross nell’area giallorossa. Certo, in difesa il terzino croato deve ancora migliorare (vedasi errore madornale su una circolazione di palla difensiva). Ma il ragazzo di Zagabria ora può e deve volare sulle ali dell’entusiasmo. L’esordio in campionato può dargli una nuova spinta e le condizioni instabili di Lykogiannis possono procuragli presto qualche altra occasione. A lui, naturalmente, starà il compito di sfruttarle degnamente.

Marko Pajac festeggia sui social l’esordio in questo campionato, ottenuto proprio nella rimonta alla Roma.

7 Commenti

7
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Pajac e cristiano rennaldo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Io l anno scorso l ho visto col Perugia tanti assist

Checcorossoblu
Ospite
Checcorossoblu

Io ci credo e un ragazzo davvero intetessante…può e deve migliorare tantissimo, sta a lui dare tutto e anche di più ogni volta che viene chiamato in causa.. Forza Marko ❤️💙

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

È inutile dire che deve crescere in fase difensiva…non è quello il suo ruolo…deve giocare lontano dalla propria area…

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Rispetto al Padoin delle ultime giornate, quasi sempre in ritardo nei recuperi e quasi assente in fase offensiva, è sicuramente meglio!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Il ragazzo ha bisogno di giocare sia per condizione fisica per dargli morale secondo me può dare tanto tutti dobbiamo migliorare e non è che ci siano molte alternative

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Solo giocando si trova la condizione e la posizione, per me ha tanto da dare serve solo impiegarlo con più continuità

Advertisement

Roberto Boninsegna

Ultimo commento: "Bonimba grandissimo giocatore e bomber, ma non era la spalla ideale di Riva, i due erano due punte che entrambe in qualsiasi parte del campo si..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Ma io dico bohhhh...Tu sei il classico tipo di persona che dice ......aaaa si bella la Sardegna...Si ci sono stato ....È dove sei stato in..."

Darìo Silva

Ultimo commento: "Dario silva-a me personalmente piaceva tanto-veloce-creava spazzi-forte fisicamente- e mi faceva anche divertire-era simpatico fuori e dentro il..."

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Con una squadra così avremmo vinto un altro scudetto o due."

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Bravo anche lui, ma Mboma per me era superiore...per me ripeto......"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti