Resta in contatto

News

È morto Luigi Radice. Allenò il Cagliari in due occasioni

Un altro piccolo pezzo della storia rossoblù lascia questo mondo. L’ex allenatore ebbe l’opportunità di lavorare anche in Sardegna con risultati alterni

È morto all’età di 83 anni Luigi Radice, per tutti semplicemente Gigi. Malato da tempo, i tifosi del Cagliari, specialmente quelli di lunga data lo ricordano sulla panchina rossoblù in ben due occasioni.

La prima nella stagione 1974-75 quando il presidente Arrica lo chiamò al capezzale di una squadra che stava seriamente rischiando la retrocessione in serie B. Con i piccoli passi ed il suo secondo Mario Tiddia, fu protagonista di un autentico miracolo riuscendo ad ottenere la salvezza.

L’anno successivo passò al Torino dove vinse uno storico scudetto, l’unico conquistato dopo la tragedia di Superga.

Meno fortunata la seconda apparizione nella stagione 1993-94: Massimo Cellino lo ingaggiò su deciso consiglio di Carlo Mazzone per affrontare la Coppa Uefa. Ma diverse vedute con il neo presidente, scelte tattiche discutibili, portarono lo stesso Cellino ad esonerarlo poco prima dell’esordio in campionato. La vicenda ebbe del clamoroso per diversi dettagli.

Grande appassionato di questo sport, ha allenato per tanto tempo e soprattutto squadre di calibro come Fiorentina, Roma ed Inter.

23 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News