Resta in contatto

News

L’Italia torna a San Siro, con un Barella in più

C’è attesa questa sera per la gara dell’Italia contro il Portogallo: si torna a San Siro, con Barella titolare e Pavoletti e Cragno in panchina.

TRE ROSSOBLÙ. Luci a San Siro, cantava Vecchioni. Le stesse che si accenderanno stasera alle 20:45, quando l’Italia di Roberto Mancini si gioca contro il Portagallo le residue possibilità di terminare primi nel girone. E le stesse che vedrà, alzando gli occhi al cielo, Nicolò Barella, in campo con ogni probabilità sin dal primo minuto. Le ammireranno, ma dalla panchina, anche Leonardo Pavoletti e Alessio Cragno: il primo convocato un po’ a sorpresa dal ct azzurro potrà essere utile a partita in corso; il secondo è invece ormai stabilmente terzo portiere della selezione italiana.

IL MATCH. La sfida, visibile in diretta su Rai 1, ha un sapore particolare. Soprattutto per il teatro che la ospita: proprio quel San Siro in cui il 13 novembre 2017, poco più di un anno fa, l’Italia subì uno degli shock più pesanti della sua storia, in quella maledetta partita con la Svezia che costò agli azzurri il Mondiale in Russia. Ma ora, dodici mesi dopo, l’Italia è pronta a riprendersi il suo pubblico. Ci sarà Chiellini, pronto a tagliare il traguardo delle cento partite in azzurro, e ci sarà anche Insigne, con Ventura stabile in panchina anche nel finale di quella sfida tanto decisiva quanto infausta, ora titolarissimo e inamovibile, da centravanti o da esterno, nel tridente di Mancini.

PAROLE. Il morale era sotto i tacchi, ma ho trovato tutti i ragazzi pronti a riportare l’Italia dove merita. Ci vuole un po’ di tempo, nessuno ha la bacchetta magica“, ha dichiarato lo stesso ct azzurro. Che tuttavia sta applicando alla Nazionale un progetto giovane, fresco e intrigante. “L’obiettivo non è la Nations League, ma la qualificazione agli europei“.

PREVIEW. La Nazionale questa sera, contro il Portogallo, vedrà una prova importante nel proprio percorso. I lusitani, orfani di Cristiano Ronaldo, vogliono centrare la fase finale della Nations League: basterebbe un punto ottenuto tra stasera e la prossima settimana, quando affronterà la Polonia. Davanti, nell’Italia, ballottaggio Immobile-Berardi, con il biancoceleste favorito.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News