Resta in contatto

News

Lunch match: la Lazio non lascia scampo alla Spal battendola 4-1

Una doppietta di Immobile e le reti di Cataldi e Parolo consentono ai biancocelesti di avere la della compagine di Semplici che rallenta ancora

Il riscatto dopo lo 0-3 di lunedì scorso con l’Inter è prontamente arrivato in casa Lazio. Spal battuta 4-1 e quarto posto in solitaria in attesa della gara del Milan, atteso stasera a Udine. La gara, giocata in anticipo alle ore 12.30, ha visto i biancocelesti in attacco fin dall’avvio contro un’avversaria che si difende con ordine, in un campo reso scivoloso dall’abbondante pioggia caduta su Roma.

Al minuto 8’ la Lazio si divora il vantaggio con Caicedo, che sull’imbeccata di Lulic, manda la sfera di poco al lato alla sinistra del portiere dei ferraresi V. MIlinkovic-Savic. Altro errore sottoporta per i laziali con Patrick (18’) che non insacca anche per l’ostacolo pulito da parte di Missiroli.

BOTTA E RISPOSTA IN MENO DI DUE MINUTI. Al 20’ è però la Spal ad andare ad un passo dal gol che non arriva solo per il grande riflesso di Strakosha sul tiro di susseguente alla punizione battuta da Costa (concessa per fallo di Acerbi su Antenucci) da parte dell’ex Leeds. La squadra di casa passa al 26’: lo fa con un fulmine volante di Immobile che insacca sugli sviluppi di un angolo e assist di Cataldi, con grande coordinazione seppur non di collo pieno. La reazione della squadra di Semplici arriva al 28’: Antenucci, servito da Lazzari, non si fa pregare due volte e pareggia la partita con grande rapidità di esecuzione. Non esente da colpe però nella circostanza, Lulic.

Gara a tratti spettacolare all’Olimpico con Immobile che al 31’ non è fortunato sulla conclusione di Immobile (passaggio perfetto di Caicedo) che V. Milinkovic-Savic salva parando coi piedi.

LAZIO DI NUOVO AVANTI. Aumenta il ritmo nel tentativo di siglare il 2-1 l’undici di Inzaghi, che trova il raddoppio (dopo non esserci riuscito con S. Milikonvic-Savic) al 35’ ancora con Immobile, il quale raccoglie il pallone fatto giungere ancora da Caicedo, e stavolta non sbaglia e Spal di nuovo sotto, anche per lo sfortunato tocco di Costa che non può evitare la marcatura.  Al 43’ Caicedo recupera un pallone fa partire una conclusione che grazia gli avversari dal terzo gol. Squadre all’intervallo dopo 1’ di recupero e proteste accese per un fallo non fischiato su Immobile, commesso da Vicari.

Squadre lunghe a inizio ripresa e Lazio sul 3-1 al 14’ con Cataldi che elude Everton Luiz (ammonito salterà la sfida casalinga con il Cagliari di sabato alle 18)  infila con destro potente da circa 20 metri, un non certo perfetto V. Milinkovic-Savic, che al 17’ è letteralmente graziato da Correa che fa tutto bene, ma sbaglia la realizzazione. Cosa che invece al 25’ Parolo non fa, quando (forse in modo non elegante) porta via palla Everton Luiz e calcia di prima intenzione da fuori area senza lasciare scampo al portiere avversario, che due minuti dopo nega il 5-1 al fratello S. Milinkovic-Savic, mentre al 31’ il palo ferma Immobile dalla tripletta personale, come gli accade due minuti dopo.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News