cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cossu premiato dal Comune di Cagliari: “In campo ho dato tutto per rappresentare la mia Città”

Grande emozione questo pomeriggio al Comune di Cagliari, dove Andrea Cossu è stato premiato dalle istituzioni cittadine per l’attaccamento alla Città e alla maglia rossoblù.

LA MOTIVAZIONE. Per il grande attaccamento alla Città e alla maglia del Cagliari durante la lunga carriera ai massimi livelli, coronata dall’aver indossato, primo cagliaritano della storia, ad indossare la maglia della Nazionale”. La motivazione del premio conferito questo pomeriggio dal Comune di Cagliari ad Andrea Cossu parla da sola. Come parlano da sole le 270 partite in rossoblù che in nove stagioni (con 12 gol e 58 assist) hanno visto l’ex numero sette dei sardi indossare la maglia della propria squadra del cuore.

IL PREMIO. Cossu, infatti, ha ricevuto il premio del Comune proprio grazie alla continuità ad alti livelli, ma soprattutto allo spirito d’appartenenza che ha sempre dimostrato in modo palpabile in ogni minuto della sua avventura in rossoblù.

Dedizione e amore, per la maglia della squadra espressione sportiva della sua città natale, che non sono passate inosservate neanche alle istituzioni cittadine, che hanno così omaggiato l’ex fantasista con una targa e una pergamena consegnati in una cerimonia nella Sala Consiliare del Palazzo Civico.

LE PAROLE DI COSSU. Proprio Cossu, riempito d’orgoglio, ha così dichiarato: “Significa che i valori che mi hanno accompagnato in carriera non sono passati inosservati. Ho cercato di dare tutto me stesso sul campo e rappresentare la mia città ai massimi livelli del calcio italiano: per me ricevere questo premio è una grande emozione”.

PASSETTI. Soddisfazione anche per il dg rossoblù Passetti, che ha poi tessuto le lodi di Andrea: “A lui vanno i complimenti da parte del club, a cominciare da quelli del Presidente Giulini. Il motto che detta le nostre regole di comportamento è ‘Il Cagliari prima di tutto’: pensiamo che Andrea l’abbia personificato in pieno, durante tutta la propria carriera in rossoblù. Ora si occupa dello scouting ed è sorprendente vedere la velocità con la quale ha saputo calarsi nel nuovo ruolo: siamo sicuri che sarà un esempio anche in questa veste”.

IL COMUNE. Fanno eco le istituzioni. Guido Portoghese (Presidente del Consiglio Comunale): “Un grande calciatore, idolo della tifoseria. Ha dimostrato un amore incondizionato per i colori rossoblù anche nei periodi della carriera dove ha militato in altre squadre. Siamo sicuri che manterrà intatti gli stessi valori nel nuovo incarico in seno alla Società”.

Il Sindaco Massimo Zedda: “Andrea ha sempre mostrato lo stile di chi è rimasto umile, con i piedi ben piantati per terra. Un modello di educazione e di garbo, un’immagine positiva che fa crescere la comunità e determina un approccio positivo alla vita nei ragazzi che entrano in contatto con lui”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Chiusa l'inchiesta della Procura di Cagliari su un gruppo appartenente agli Sconvolts: contestata l'associazione a...
Il Comune di Cagliari ha disposto delle modifiche alla circolazione stradale dalle ore 9 alle...
Diventa ufficiale, finalmente anche "nero su bianco", la disponibilità dei 50 milioni di euro da...

Dal Network

La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...
Le parole del Direttore Tecnico bianconero dopo la sconfitta in casa dell'Hellas Verona su voci...

Altre notizie

Calcio Casteddu