Resta in contatto

Russia 2018

Mondiale. Il Belgio sogna: 2-1 al Brasile, semifinale dopo oltre 30 anni

Un’autorete di Fernandinho spiana la strada alla squadra di Martinez che poi raddoppia con De Bruyne. I carioca dominano un tempo ma escono da Russia 2018

Sarà il Belgio ad affrontare la Francia martedì sera nella prima semifinale di questo mondiale di Russia 2018. I ragazzi di Martinez (che non si qualificavano per le semifinali da Messico ’86) hanno sconfitto il Brasile 2-1 alla Kazan Arena.

Gara subito con occasioni per entrambe le contendenti. Appena 2’ e De Bruyne manda la sfera fuori poco dopo aver portato via la stessa a Fernandinho.  Quindi (8’) palo in modo fortuito dei verde oro con Thiago Silva, che lo colpisce con la coscia. Nel rovesciamento Hazard si fa ribattere la sua conclusione, che arriva a Chadli, che però spreca tutto.

BELGIO AVANTI SU AUTORETE. 13’ e europei che la sbloccano sugli sviluppi di un angolo che Chadli indirizza sul primo palo, dove Fernandinho devia il pallone nella propria porta. Reazione brasiliana con Willian, che trova Courtois a scombinare i piani dei ragazzi di Tite.  Sotto di una rete i carioca pressano gli avversari, che forti del vantaggio, si limitano a controllare e ripartire quando è possibile, anche se al 26’ si salvano dal pari solo per la parata a mano aperta del loro portiere Courtois sul rasoterra scagliato dal rientrante dall’infortunio Marcelo.

ALLUNGO. Tre minuti dopo Belgio sul 2-0 grazie ad un destro dal limite di De Bruyne, che Alisson può solo raccogliere dal sacco, dopo aver visto anche una corsa di Lukaku da oltre 40 metri. Il Brasile reagisce rabbiosamente visto che in questo momento è spalle al muro. Al 36’ Gabriel Jesus riceve da Marcelo, ma di testa da pochi passi manda fuori. Un minuto dopo Coutinho fa partire un tiro a giro sul palo lontano Courtois è ancora decisivo a spazzare via con un grande riflesso.

Prima del riposo doppio intervento di Alisson al 41’, quando manda sopra la traversa la battuta su punizione di De Bruyne, quindi un minuto dopo dice con la deviazione di pugno sul colpo di tacco di Lukaku.

Al 6’ della ripresa brasiliani vicino a riaprire la contesa con Firmino manca l’impatto col pallone per pochissimo, quattro minuti dopo Paulinho, calcia da distanza ravvicinata: Courtois chiude la porta. 17’: De Bruyne appoggia per Hazard, che  va al tiro da posizione angolata invece di servire Lukaku a centro area, palla di pochissimo fuori e 3-0 fallito. Alla mezz’ora rasoterra ad incrociare di Douglas Costa: Courtois dice no con un grande riflesso.

LA SPERANZA CARIOCA. Un minuto dopo Coutinho crossa dalla trequarti per Renato Augusto, un colpo di testa in torsione  e Courtois è superato. Galvanizzato dal gol il Brasile si butta in avanti alla ricerca del pareggio. Al 33’ Firmino aggancia, ma manda il mancino in girata alto di pochissimo. 36’: Coutinho serve Renato Augusto, il cui tiro dal limite fa la barba al palo. Al 1’ di recupero episodio che fa infuriare la squadra di Tite, Neymar, manca l’impatto di testa e chiede rigore per un contrasto falloso di Meunier, ma per l’arbitro Mazic e per la VAR, è tutto regolare. Infine al 4’ di recupero lo stesso Neymar manda fuori. Brasile fuori ai quarti, Belgio qualificato tra le prime quattro: non accadeva da Messico ‘86

GLI ALTRI QUARTI DI FINALE
Domani ore 16 Samara, Svezia-Inghilterra
Domani ore 20 Sochi, Russia-Croazia

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini o un altro l'importante è che vada via GIULINI"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Russia 2018