Resta in contatto

News

Palermo, sequestrati a Zamparini soldi suoi e della società

Falso in bilancio, reati tributari, autoriciclaggio, riciclaggio sui conti del club negli anni 2013-2016 le cause dell’operazione da parte della GDF

Nuovi problemi per il presidente pro tempore del Palermo Maurizio Zamparini. Infatti la Guardia di Finanza, su richiesta della Procura della Repubblica di Palermo infatti, ha dato esecuzione a un decreto emesso dal Gip del capoluogo siciliano, che ha disposto il sequestro preventivo, anche per equivalente, di somme di denaro nella disponibilità del club calcistico palermitano, per una cifra che supera il milione di euro, “in relazione ai reati attribuiti a Maurizio Zamparini, nella sua qualità di presidente pro tempore della squadra di calcio del Palermo, fa sapere una nota stampa della  la stessa GDF.

LE INDAGINI. “Accertati gravi indizi di colpevolezza a carico del patron friulano e degli altri indagati, per i reati di false comunicazioni sociali, ostacolo alle funzioni di vigilanza della Co.Vi.So.C.; sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e autoriciclaggio”, c’è scritto ancora nel comunicato delle Fiamme Gialle. Contestato inoltre alla squadra del Palermo l’illecito amministrativo dipendente dal reato di autoriciclaggio commesso, secondo gli inquirenti, dal suo ex presidente.

Zamparini, secondo gli accertamenti delle Fiamme Gialle, si sarebbe fatto accreditare bonifici per l’importo di circa 100 mila euro (attinenti a crediti personali) sul proprio conto corrente acceso in una banca svizzera, per evitare eventuali pignoramenti da parte dell’Agenzia delle Entrate, dove è tuttora esposto per decine di milioni di euro.

LE SOMME SEQUESTRATE. La Guardia di Finanza, al termine delle attività investigative, ha innanzitutto sottoposto a sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, disponibilità finanziarie rinvenute sul conto corrente intestato alla squadra del Palermo per un ammontare pari a 1.135.077,74 euro. “I finanzieri hanno sottoposto a sequestro preventivo, per equivalente, finalizzato alla confisca le quote di partecipazione di quest’ultimo al capitale sociale del club per un controvalore di 99.993 euro, non essendo state rinvenute somme di denaro sui conti correnti intestati all’imprenditore friulano”, conclude la nota della GDF.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Campionato di serie B (vergognatevi) Ediz. 2022-23 - Portieri:BraccioFerro-Bruto-Pluto-Olivio..."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News