cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Play-off Serie B. Il Cittadella impatta 2-2 col Bari di Nenè e Tello e avanza

Al Tombolato grande partita della squadra di Venturato che sotto di un gol ribalta la situazione con uno strepitoso Bartolomei. Inutile il 2-2 dell’ex attaccante del Cagliari. Semifinale col Frosinone

La favola del Cittadella di Venturato continua. I veneti impattano 2-2 in casa  eliminando la delusione della stagione Bari degli ex Cagliari Nenè e Tello, dopo i supplementari, e mercoledì sera affronterà in semifinale il Frosinone, che ha chiuso la stagione terza, mancando la promozione diretta per essere stato sotto nei confronti diretti col Parma, che ha chiuso a pari punti con i laziali.

Primo tempo a reti bianche, con un’occasione per parte non concretizzate. Al quarto d’ora i pugliesi ci provano con Sabelli che, dopo aver scambiato  con Iocolano, dentro l’area scarica un destro verso la porta di Alfonso, il quale si salva dall’1-0. Quattro minuti dopo invece risposta per i padroni di casa con Bartolomei, servito da Settembrini: battuta col destro sul primo palo dal limite, ma palla di un soffio a lato.

DUE GOL IN POCHI MINUTI. Al 6’ della ripresa il Bari passa in vantaggio con Galano che col sinistro non lascia scampo a Alfonso, contestato pesantemente dai giocatori di casa per un contatto tra Varnier e Tello, ma convalidato dall’arbitro Ghersini.  Pareggio dei veneti al 13’con una sassata su punizione di Bartolomei (concessa per fallo al limite dell’area di Sabelli che trattiene Vido)   che manda la sfera battuta col destro alla sinistra di Micai, il quale si distende ma non può assolutamente far nulla per evitare il gol.

BARTOLOMEI SPETTACOLO. Se la punizione è stata magnifica, il secondo gol realizzato al 24’ è da far vedere mille volte ai bambini delle scuole calcio. Gran tiro al volo dopo la respinta di Nene‘, col destro da fuori area, con palla che prima tocca il palo e poi si insacca alle spalle di Micai. Cittadella meritatamente in vantaggio e Bari troppo nervoso, con Grosso che se la prende coi suoi per l’atteggiamento sbagliato tenuto in campo.

PAREGGIA NENE. Il 2-2 lo sigla al 43’l’ex rossoblù, al  termine di una rocambolesca azione con un tiro-cross dalla destra che sorprende Alfonso. Anche qui, come nel primo gol barese, Cittadella che protesta senza esito per un contatto tra Floro Flores e Adorni. Cinque i minuti di recupero concessi dall’arbitro. Non arrivano altri gol e si prosegue.

SUPPLEMENTARI. Al 15’del primo tempo Micai si supera deviando in angolo, sulla battuta a rete a colpo sicuro di Strizzolo col destro ad un passo dal 3-2. Al 9’ della ripresa la squadra di Grosso resta in dieci per l’espulsione di Gyomber che, già ammonito, rimedia il secondo giallo, un minuto dopo anche Brienza lascia anzitempo la gara per aver rimediato il cartellino rosso, dopo un fallo di frustrazione ai danni di Schenardi.  Espulso anche Sabelli (nel frattempo uscito per una sostituzione) dalla panchina. Dopo 3’ di recupero il Cittadella festeggia la qualificazione al miglior piazzamento in classifica. Per il Bari una brutta uscita di scena.

 

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Fatale per lui la sconfitta di ieri col Catanzaro. Potrebbe arrivare Longo ...
L'allenatore del Catanzaro Vincenzo Vivarini, intervistato da La Repubblica, si esprime sul tifo nella Regione...
L'attaccante uruguaiano Gastón Pereiro, in prestito dal Cagliari alla Ternana, è tornato al gol stasera...

Dal Network

Lavoro parziale con la squadra per Milik. Solo personalizzato per Szczesny ...
Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...

Altre notizie

Calcio Casteddu