Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Signorelli: “Cagliari-Atalanta partita aperta”

In vista dell’ultimo match di campionato tra isolani e orobici abbiamo intervistato Giordano Signorelli, redattore di CalcioAtalanta.it e giornalista esperto della squadra bergamasca

Alla Sardegna Arena andrà in scena un ultimo turno decisivo tanto per Gasp e i suoi ragazzi quanto per il Cagliari. Da un lato la Dea si gioca le ultime chances di conquistare il sesto posto in classifica. Dall’altro i rossoblù – in caso di vittoria – non devono guardare gli altri campi per raggiungere l’obiettivo salvezza. In merito al momento dei narazzurri e dei sardi abbiamo parlato con Giordano Signorelli, giornalista di CalcioAtalanta.it

 Cagliari-Atalanta vale una intera stagione. Che partita ti aspetti?

Mi aspetto una gara aperta ad ogni risultato in quanto entrambe le formazioni sono in lotta per i rispettivi obiettivi. L’Atalanta crede ancora nel sesto posto e cercherà di vincere sperando in un regalo della Fiorentina. Non mi aspetto la classica partita di fine stagione, ma un match molto combattuto. La posta in palio è altissima

Caldara e Spinazzola via. Cristante e Ilicic forse. Non temi che la Dea possa smantellare la squadra dopo questa stagione?

L’Atalanta non lo farà. Ci saranno le già note partenze di Spinazzola e Caldara con destinazione Juventus e credo che al massimo ci sarà solo una cessione importante che dovrebbe essere quella di Cristante che ha una lunga lista di pretendenti. L’Atalanta non ha bisogno di vendere per far cassa. Anzi, dovrà puntellare l’organico quasi in ogni reparto in quanto la prossima stagione rischia di essere più lunga considerando i preliminari di Europa League. Ilicic all’Inter? Lo sloveno ha fatto una stagione eccezionale, ma personalmente non credo vada via da Bergamo. Potrebbe andar via solo in una situazione: offerta irrinunciabile al giocatore e proposta indecente alla società. Ma credo che l’Inter, come nessun club italiano, metta sul piatto cifre così consistenti. Per 15 milioni, l’Atalanta non venderà Ilicic

Che Cagliari inconterà l’Atalanta?

Secondo il mio punto di vista l’Atalanta troverà un Cagliari agguerrito, ma allo stesso tempo un po’ intimorito. I sardi sono consapevoli che ogni minima distrazione rischia di essere pagata a caro prezzo pertanto cercheranno di concedere pochi spazi all’Atalanta

Gasperini, la famiglia Percassi o il settore giovanile florido. Qual è il segreto della Atalanta?

Il segreto dell’Atalanta sta nel fatto che tutte le componenti viaggiano su binari paralleli che portano verso un unico punto di arrivo. La società, anche nei momenti difficili della scorsa stagione, ha sempre fatto sentire la fiducia a Gasperini, un allenatore che a Bergamo sarà ricordato per sempre grazie a quello che ha saputo costruire. Non solo risultati, ma anche un bel gioco che ha fatto appassionare anche molta gente fuori dalla nostra provincia. E credo che anche nella prossima stagione rivedremo ai nastri di partenza l’accoppiata Atalanta-Gasperini

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche