Resta in contatto

News

Quelle indimenticabili partite da “dentro o fuori”

L’Unione Sarda rievoca le partite più difficili disputate dal Cagliari, sulla falsariga dell’incontro con la Fiorentina di domenica scorsa e il match con l’Atalanta in cui i rossoblù si giocano il proprio futuro. Tra salvezza e cocenti delusioni

ANNI OTTANTA. Come non ricordare Cagliari-Fiorentina del 16 maggio 1982… Da una parte i viola desiderosi di vincere per andare a giocarsi lo scudetto con la Juventus allo spareggio. Dall’altra i sardi ancora in bilico per non retrocedere. La gara termina alla fine a reti bianche, con le polemiche per un gol annullato al fiorentino Graziani a causa di un fallo in area. La Juventus, vincendo a Catanzaro con un rigore di Brady, soffiò il tricolore al fotofinish alla Fiorentina: Cagliari salvo con il cuore in gola. Un anno dopo i sardi non riuscirono ad evitare la B perdendo contro l’Ascoli di Mazzone. Nel 1985 ecco la caduta in C, rievocata dallo scandalo del calcioscommesse che inguaiò altre squadre.

LO SPAREGGIO. Quello tra Piacenza e Cagliari a Napoli, il 15 giugno 1997, è stato lo spareggio per antonomasia nella storia rossoblù. I biancorossi trionfarono per 3-1 salvandosi dalla retrocessione, tra le lacrime dei tifosi cagliaritani accorsi in massa dall’Isola e di tanti protagonisti in campo: su tutti, Sandro Tovalieri. Una data indimenticabile, oltre che per l’aspetto sportivo, anche per gli scontri che hanno marchiato a fuoco la rivalità tra le due tifoserie: un contrasto non ancora sopito.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News