cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Coppa di Francia al PSG. Il Les Herbiers di Masala battuto 2-0 con onore

Allo Stade de France la squadra del tecnico sardo di Anela che milita in terza divisione  piegata dai parigini per i gol di Lo Celso e Cavani

Il suo trofeo il Les Herbiers lo aveva già vinto prima di scendere in campo. Il club guidato dal tecnico sardo di Anela, ha conteso la finale al ricco PSG, che ha fatto valere il maggior tasso tecnico, in una gara dominata come da pronostico.

TRE PALI IN 20’. Partono forte i ragazzi di Stephane Masala, che al 2’ con Flochon cercano di sorprendere Trapp con una conclusione dal limite del capitano, deviata da Thiago Motta in calcio d’angolo, su assist di Rocheteau. Al 5’ i campioni di Francia rispondono con il palo calciato da Lo Celso, su imbeccata di Cavani.

Ancora il legno (secondo palo in quattro minuti) salva la squadra di Masala. A colpirlo  con una battuta di prima intenzione Mbappé. Al 17’ Cavani protesta per un fallo subito. Ma l’arbitro giudica regolare l’intervento di Pagerie.

IL PSG FA LA PARTITA E SEGNA. Col passare dei minuti i parigini di Emery aumentano l’intensità e sfiorano il gol al 19’ con Di Maria, quindi al 20’ terzo palo per Thiago Silva e compagni con il sinistro a giro di Lo Celso. Tre minuti dopo altra chance fallita d’un soffio, da Rabiot.

Alla fine tanta pressione port al vantaggio del PSG al 26’: autore della marcatura Lo Celso, che fa partire un bolide dalla distanza imprendibile, che passa sotto le gambe di Flochon e supera Pichot. Forte del vantaggio l’undici di Emery insiste e crea altre occasioni, la più pericolosa al 42’, con una respinta con i pugni del portiere del Les Herbiers, su conclusione di Di Maria.

La ripresa si apre con il quarto palo al 4’ del PSG. A colpirlo Cavani, dopo uno scambio con Mbappé, dopo la deviazione di Pichot. Un minuto dopo annullato il 2-0  per un tocco di braccio di Marquinhos, prima che Mbappe insacchi.  Un minuto (10’ e 11’) Cavani sbaglia il raddoppio in due circostanze: prima è provvidenziale il portiere Pichot, quindi conclusione altra da parte dell’ex Palermo e Napoli.

IL RADDOPPIO DEL PSG. Al 25’ altro miracolo dell’estremo difensore della squadra di Masala, che si esalta sulla deviazione sotto porta di Cavani.  Pichot al 29’ commette però fallo su Cavani in area, ottimamente servito da Di Maria. Dal dischetto Pichot sfiora ama non blocca il pallone battuto dall’uruguaiano.

Il Les Herbiers, nonostante sotto di due gol, si fa vedere in avanti ma al 35’ si salva dal 3-0, solo per il gran recupero di Flochon su Di Maria lanciato a rete. A 7’ dalla fine, su punizione concessa per fallo di Dani Alves (che si infortuna) su Rocheteau. Quest’ultimo impegna Trapp con una bella parabola. Un minuto dopo contatto aereo in area tra Dabasse e Thiago Motta, l’arbitro fa proseguire.

Al 44’, rasoiata mancina di Fofana, Trapp si rifugia in angolo sulla conclusione del centrale difensivo. Al 4’ di recupero Trapp salva letteralmente il gol per gli ospiti, uscendo alla disperata su Couturie. Vince come da pronostico il PSG, ma gli applausi sono tutti per il Les Herbiers di Stephane Masala, per la sua gara senza timori.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico dei francesi con padre di Anela analizza la finale giocata dalla sua Les...

Il Les Herbiers, militante in Terza Divisione, sfiderà il Paris Saint-Germain nella finale del trofeo...

Dal Network

Lavoro parziale con la squadra per Milik. Solo personalizzato per Szczesny ...
Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...

Altre notizie

Calcio Casteddu