cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ex rossoblù in B. Il Parma di Munari si conferma secondo

Pareggia il Brescia di Cellino e Marroccu, la Pro Vercelli di Grassadonia resta ultima dopo il clamoroso 3-2 da 0-2 subito in rimonta dalla Virtus Entella

Trentasettesimo turno del campionato cadetto che si avvicina sempre più ai primi verdetti. In attesa del big-match di lunedì sera tra il Frosinone di Longo, Vigorito, Ariaudo e Krajnc e la capolista Empoli di Gabriel, ecco le sintesi delle gare che hanno interessato ex giocatori e non solo, del Cagliari.

PARMA-CARPI 2-1. La squadra di Munari (infortunatosi nel finale), grazie alla doppietta di Barillà realizzata tra il 25’ del primo tempo e il 3’ della ripresa, batte 2-1 quella di Melchiorri  a segno al 9’ del secondo tempo con Poli e si gode il momentaneo secondo posto in classifica, in coabitazione con il Palermo. Ottima la gara del Carpi, che però conferma tutti i suoi problemi in fase realizzativa.

FOGGIA-BARI 1-1. Pareggio nel derby di Puglia, giocato senza i tifosi avversari. Botta e risposta nel primo tempo in sei minuti. Sblocca Gyomber al 23’, pareggia l’ex attaccante del Cagliari Nenè che approfitta di un errore del portiere foggiano Guarna.

BRESCIA-CESENA 0-0. Reti bianche tra la squadra dell’ex presidente del Cagliari Cellino e dell’ex ds Marroccu, e il Cesena. Risultato giusto, viste le poche occasioni da rete da parte di entrambe.  Due sono capitate a Bisoli, una clamorosa a Laribi. Brescia non ancora al sicuro della salvezza diretta.

NOVARA-VENEZIA 1-3. Brutto passo falso per i piemontesi di Del Fabro e Casarini, battuti in rimonta ai lagunari. Proprio l’ex centrocampista illude i suoi al 17’. Poi il Venezia cambia volto al match. Al 43’ pareggia Marsura, quindi nella ripresa (17’) ribalta Bruscagin e chiude i giochi al 36’ ancora Marsura.

CREMONESE-ASCOLI 1-2. Sorride l’ex portiere del Cagliari Agazzi, tornato tra i pali dopo aver scontato la squalifica, piange invece l’ex tecnico Attilio Tesser. Nonostante la contestazione dei tifosi, la società conferma senza riserve il suo allenatore. Camarà dopo 8’ aveva portato in vantaggio i padroni di casa, quindi al 14’ il pareggio siglato da Monachello. Che raddoppia al 6’ della ripresa,  facendo respirare in classifica i marchigiani.

VIRTUS ENTELLA-PRO VERCELLI 3-2. Si complica non poco la classifica dei piemontesi dell’ex tecnico del Cagliari Gianluca Grassadonia dopo la battuta d’arresto in un fondamentale scontro diretto per evitare la retrocessione diretta al cospetto di una Virtus che, se il campionato fosse finito stasera si sarebbe salvata proprio con questi tre punti. Eppure l’inizio aveva sorriso alla Pro, in vantaggio con Mammarella al 13’ e al raddoppio con Altobelli al 13’ della ripresa. Poi cambia tutto. Entella che accorcia con Crimi al 20’, pareggia sei minuti dopo con rigore di La Mantia concesso per fallo di mano di Mammarella, quindi la clamorosa rimonta con la terza rete di Ardizzone al 38’ al termine di un corner abbastanza confuso.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Fatale per lui la sconfitta di ieri col Catanzaro. Potrebbe arrivare Longo ...
L'allenatore del Catanzaro Vincenzo Vivarini, intervistato da La Repubblica, si esprime sul tifo nella Regione...
L'attaccante uruguaiano Gastón Pereiro, in prestito dal Cagliari alla Ternana, è tornato al gol stasera...

Dal Network

La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...
I bianconeri hanno perso ben diciannove punti dopo essere passati in vantaggio, ma non è...

Altre notizie

Calcio Casteddu