Resta in contatto

News

Canzi: “Ottavi l’obiettivo, ora coraggiosi col Sassuolo”

Il tecnico del Cagliari soddisfatto per la qualificazione dei suoi da primi del girone dopo la vittoria sui lettoni del Rigas

Lo avevano detto esattamente una settimana fa, presentando la terza partecipazione consecutiva del Cagliari alla Viareggio Cup, sia il responsabile del Settore Giovanile Mario Beretta, che il tecnico Max Canzi.

PARTITA MAI IN BILICO. Una frase, questa, che lo stesso allenatore dei rossoblù, sottolinea con forza riferendosi al 3-1 sui lettoni del Rigas. L’abbiamo gestita bene. Siamo partiti forte col gol di Gagliano, poi abbiamo avuto tanto possesso palla e costruito altre occasioni che non siamo riusciti a sfruttare prima del 2-0 di Cadili. Nella ripresa – sottolinea nelle parole riportate dal sito ufficiale – abbiamo avuto altre chance di segnare, è mancato l’ultimo passaggio. Quindi è arrivato il gol loro, su palla inattiva, che ha riaperto la partita. Il 3-1 di Fini ha chiuso definitivamente la gara”.

GIRONE VINTO. “Un dato che sottolinea la nostra crescita – afferma felice Canzi Abbiamo chiuso a 7 punti, con +4 di differenza reti. Un bel ruolino di marcia. Tre anni fa siamo arrivati terzi nel girone eliminatorio, l’anno scorso ci siamo qualificati come secondi, stavolta primi: abbiamo già raggiunto l’obiettivo minimo, eguagliare l’anno passato. Adesso dobbiamo cercare di fare meglio”.

ORA IL SASSUOLO. Non sarà la stessa squadra che un anno fa ha vinto il torneo, battendo in finale la Fiorentina, ma quella emiliana, che Daga e compagni affronteranno dopodomani alle 15 a Castelfranco di Sotto, è certamente da affrontare al massimo, anche perché rispetto al Cagliari, è di categoria superiore.

“Mi aspetto una prova da squadra matura, con grande concentrazione e buon gioco – dice in merito Canzi Abbiamo dosato le forze, tutti i giocatori in queste tre partite sono scesi in campo, a parte il giovanissimo portiere Cabras: segno che la rosa è affidabile. Mi spiace che si giocherà su un terreno in erba: purtroppo qui piove da dieci giorni, i campi sono pesanti e potrebbe essere uno svantaggio, dato che siamo abituati a giocare la palla”.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News