Resta in contatto

News

L’Hellas Verona vince il derby col Chievo e spera nella salvezza

LHellas Verona fa suo un derby fondamentale contro il Chievo. Gli scaligeri si impongono 1-0, portandosi a quota 22 punti, scavalcando il Crotone attestandosi al terz’ultimo posto, ad una lunghezza dalla Spal, impegnata domani nel suo derby contro il Sassuolo. Gara non bella, specie nel primo tempo. Portieri inoperosi fino al 17’, quando Verde batte una punzione per Matos (che aveva subito fallo da Castro) il quale tenta la conclusione dalla distanza, che viene murata dalla difesa clivense. Al 31’ bel taglio di Matos per Petkovic, che viene anticipato da Sorrentino in uscita. La squadra di Maran si rende pericolosa (37’) con Meggiorini che arriva di pochissimo sul secondo palo, sciupando un’ottima occasione, quindi (41’) bel suggerimento di Meggiorini per Castro che ha la meglio su Vukovic ma non riesce a superare Nicolas, intelligentemente rimasto fermo per non lasciare spazi all’avversario.

In avvio di ripresa il Chievo non concretizza due chance con Birsa e Inglese, e paga cara la situazione perché Caracciolo insacca il gol dell’1-0 al 7’. Verde, dopo un brutto angolo battuto riconquista la sfera e offre un bel pallone al sardo di Tempio Pausania, che non perde tempo e gira col mancino non facendo ragionare Sorrentino e lo infila. Maran ovviamente non può permettersi di perdere e ridisegna un Chievo abbastanza offensivo: dentro Pellissier, fuori Hetemaj. Nonostante questo l’undici clivense è abbastanza nervoso per il colpo accusato, a beneficio dei ragazzi di Pecchia che giocano con ordine e intelligenza. Nel finale spazio anche per l’ex Cagliari Fossati. Al triplice fischio l’Hellas festeggia e mette paura alle altre squadre in lotta per non retrocedere.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News