Resta in contatto

News

Duje Cop, da flop di mercato a eroe con lo Standard

Fino a poco tempo fa l’ex rossoblù Duje Cop sembrava destinato ad essere un oggetto misterioso allo Standard Liegi. Un solo gol da settembre fino a tutto gennaio e soltanto 528 minuti giocati in 10 presenze nel campionato belga. Questo mese però il centravanti croato è tornato a segnare proprio nel momento caldo della stagione, quando al termine della regular season mancano ancora soltanto tre giornate.

Lo ha fatto il 3 febbraio contro il Lokeren, nel netto 3-0 con cui la sua squadra si è sbarazzata degli avversari. Gli sono bastati meno di venti minuti per timbrare il cartellino all’86’, su calcio di rigore, dopo essere entrato al 68′ al posto di Renaud Emond. Un gol a risultato acquisito che ha caricato l’ex Cagliari, visto che la partita successiva si è ripetuto, questa volta su azione, a sancire una vittoria importantissima.

Cop è entrato al 46′, sempre al posto di Emond (evidentemente un porta fortuna per lui), in un match con il Mouscron fermo sul risultato di 1-1 dopo il primo tempo. Alla prima occasione utile ha servito un assist di tacco per il fortunoso gol del 2-1 di Sébastien Pocognoli. Il Mouscron però non si è abbattuto ed è riuscito prima a pareggiare e poi a passare in vantaggio. Il 3-3 dello Standard è arrivato solo all’87’ con Mehdi Carcela-González, bravo a sfruttare una punizione di un altro ex rossoblù, M’Poku.

A Liegi però la battaglia non è finita qui. Lo Standard non si è accontentato e al minuto 88 ha prodotto una bella azione corale, partita dalla difesa e portata a termine proprio da Duje Cop. Il croato ha realizzato dopo una triangolazione con lo scatenato Pocognoli, siglando il definitivo 4-3 e mantenendo i fiamminghi in piena corsa per un posto nei play-off. Per la cronaca, l’ultimo match giocato dallo Standard ha visto la squadra pareggiare per 1-1 in casa dello Charleroi, mantenendo comunque accese le speranze play-off con una classifica che dice -1 dal sesto posto. Se i reds centreranno l’obiettivo molto lo dovranno al gol di Cop, un nome che adesso non fa più rima con flop.

13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News