Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Rolando Bianchi: “Tra Rastelli e López poche differenze, ma il Cagliari si salverà”

Conserva un gran bel ricordo di Cagliari e del Cagliari. Anche se è passato molto tempo, Rolando Bianchi non dimentica il bel periodo trascorso in Sardegna. “Un’esperienza meravigliosa”, conferma l’ex rossoblù, “anche se lo spazio per me non fu tanto, imparai tantissimo da giocatori come Gianfranco Zola e David Suazo. Grandissimi”.

Bianchi arrivò a Cagliari nel 2004 per completare il reparto avanzato grazie alle sue doti di ariete, riuscendo a ritagliarsi un ruolo comunque importante. “Grazie a quell’esperienza conquistai una maglia con la Nazionale Under 21, ricorda l’attaccante, arrivato a Cagliari poco più che ventenne, “è da lì che iniziò la mia carriera. Quando poi chiesi al presidente Cellino di lasciarmi andare per poter giocare con più continuità, lui non ne volle sapere, in me credeva fortemente. Alla fine cedette, e si complimentò poi per la successiva straordinaria stagione a Reggio Calabria. Dei miei ex compagni di squadra, tra gli altri, sono rimasto in contatto soprattutto con Roberto Maltagliati, che da veterano mi trattò come un fratello minore. Davvero una gran bella persona”.

Rolando Bianchi è anche un doppio ex di Cagliari e Atalanta, due squadre che si affronteranno domani allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. “L’Atalanta sta avendo una continuità importante”, prosegue il giocatore, “in campionato ha pagato qualcosa per le ottime prestazioni in Europa League, ma ora va meglio. Il Cagliari è un po’ in difficoltà: secondo me il cambio Rastelli-López non ha portato grossi cambiamenti. Io poi sono sempre dalla parte dei tecnici italiani, che credo siano i più preparati in assoluto. In più, qualche giocatore non sta rendendo quanto ci si sarebbe aspettato. Non credo comunque che la squadra sarda avrà grossi problemi a salvarsi. La gara di domani non sarà semplice, ma da tifoso del Cagliari voto per un pareggio, risultato che potrebbe andare bene a entrambe le squadre”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive