Resta in contatto

News

Padoin: “Testa bassa e pedalare”

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il talismano rossoblù Simone Padoin è tornato sulla sfida persa con la Fiorentina, sul suo ruolo nello spogliatoio e sull’immediato futuro. Per il centrocampista tuttofare del Cagliari la ricetta per ripartire è una sola: “Serve soltanto tenere la testa bassa e pedalare. Sperando che la brutta prova di venerdì sia stata solo un fatto isolato. Il gruppo è consapevole”.

Sulle cause dell’ultima sconfitta: “Contro la Fiorentina abbiamo perso le caratteristiche che ci devono contraddistinguere: atteggiamento, determinazione, voglia di sacrificarsi. Peccato perché fin lì avevamo fatto bene. Sofferto le accelerazioni di Chiesa? Vero, è un gran giocatore”.

Padoin sta diventando uno dei leader: “Lo sto facendo, ma l’importante è non deprimersi”.

Su López: “Lopez è bravo e ha lavorato con grande impegno. Sbagliato mettere Cossu regista? Lo aveva provato per tutta la settimana e tutto faceva pensare che Andrea avrebbe svolto benissimo il ruolo. Era giusto così. Certo, Cigarini è fondamentale. E contro l’Atalanta tornerà con noi”.

A proposito della dea, sua ex squadra: “Ho trascorso anni bellissimi. Loro sono fortissimi e Gasperini ha fatto davvero un gran lavoro. Ma noi proveremo a tornare quelli che hanno fatto bene contro Bologna e Roma”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News