Resta in contatto

Rubriche

Nove anni fa la sberla di Conti all’Olimpico

Daniele Conti e la Roma.

Una storia troppo breve, un amore che ben presto ha cancellato il colore giallo dal cuore del centrocampista per lasciare spazio al blu.

Paradossalmente è stata proprio la squadra capitolina tra le “vittime” preferite dell’ex bandiera del Cagliari come testimoniano le tante reti realizzate. Tra queste indimenticabile resta quella del 14 dicembre 2008, dunque ben 9 anni or sono.

Massimiliano Allegri sedeva sulla panchina rossoblù ed in campo scendeva una squadra che di rado ha saputo divertire come quella. La Roma era in vantaggio per 1-0 grazie al goal, manco a dirlo, di Francesco Totti.

La gioia dei padroni di casa non durò tanto visto che all’inizio della ripresa il Cagliari fruì di un calcio di punizione dal vertice sinistro dell’area di rigore giallorossa. Conti si avventò sulla palla per spedirla direttamente sotto l’incrocio alla sinistra del portiere.

Il capitano del Cagliari esultÒ? Assolutamente si, e di fronte allo sguardo impietrito del padre Bruno corse ad abbracciare tutta la panchina.

“Ma questo è il figlio di Giorgio Chinaglia?”, mormorò qualche supporter di casa, incredulo del fatto che un romano, romanista, cresciuto nelle giovanili giallorosse potesse esultare in questa maniera dopo aver realizzato un goal alla stessa Roma.

Per la cronaca la partita terminò 3-2 per i padroni di casa grazie al goal in zona cpCesarini di Mirko Vucinic, ma la sberla di Daniele Conti all’intero stadio Olimpico probabilmente la ricorderanno ancora.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Tutta la vita un solo nome....Claudio Ranieri....mi dispiace per Agostini ma non è ancora pronto e ha dimostrato la sua inadeguatezza"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche