Resta in contatto

Rubriche

Correva l’anno 1978 – Il Cagliari del “ragionier” Tiddia

Piras

La stagione 1978/1979 si aprì con una mini rivoluzione. In Sardegna arrivarono Canestrari, Gattelli e Ravot mentre Copparoni venne ceduto al Torino.

Il tecnico rossoblù, Mario Tiddia, fu ribattezzato “ragioniere” per la sua propensione a far tornare i conti a fine stagione. Il Cagliari, infatti, con la teoria della vittoria in casa e pareggio in trasferta infilò ben diciannove risultati utili consecutivi.

Dopo una grande cavalcata, i sardi ottennero la promozione in Serie A arrivando secondi alle spalle dell’Udinese. In quella strepitosa annata si misero in mostra calciatori del calibro di Corti, Bellini, Casagrande e Piras.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Nandez e il suo ruolo, i lettori di CalcioCasteddu stanno con Mazzarri

Ultimo commento: "Abbiamo la difesa più scarsa ma in compenso è la più pagata. Capozucca sveglia!!"

Tridente Joao-Keita-Pavoletti, può essere la soluzione della svolta?

Ultimo commento: "Con quella serie di passaggi laterali o all'indietro non andremo avanti e che dire della lentezza nelle ripartenze quando siamo 0a0 in casa con..."

(SONDAGGIO) Mazzarri sotto esame, da che parte state?

Ultimo commento: "Secondo me Mazzarri. Porterà a gennaio ex suoi giocatori del Torino con cui ha rischiato di retrocedere se nn fosse stato esonerato con questo ho..."

Il nostro sondaggio premia Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu stanno col mister

Ultimo commento: "Il Cagliari è una squadra che per la rosa che ha non merita di retrocedere. ..."
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Rubriche