Resta in contatto

Rubriche

Meteore rossoblù – Alessandro Colasante

Estate 2001. Dopo il fallimento di Bellotto prima e Materazzi poi, Massimo Cellino annuncia l’ingaggio di Antonio Sala, detto il Profeta.

Qualche potenziale ammiratore del mio Cagliari rimarrà fuori dal Sant’Elia. Quarantadue mila posti mi sembrano pochi”, le parole del neo tecnico rossoblù durante la prima conferenza stampa.

Per la realizzazione del suo grande proposito chiede ed ottiene l’acquisto di due giocatore da lui ritenuti fondamentali: il poderoso mediano Luca Cavallo, ed il regista Alessandro Colasante.

Quest’ultimo è stato tra i protagonisti del Siena, guidato proprio da Sala, che dominò il girone d’andata del torneo cadetto nella stagione precedente.

La sua avventura fu falcidiata da continui infortuni muscolari. Quando sembrava fosse arrivato il momento di dire la sua in campo, ecco puntuale un altro danno fisico ad estrometterlo dalla rosa.

Solo sei le presenze in circa un anno e mezzo di permanenza nell’isola. A seguire la cessione al Catania dove riuscì a ritrovare un minimo di continuità.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche