Resta in contatto

Approfondimenti

Il lavoro oscuro del Pado

Ben sette sconfitte e solo tre vittorie.

Il ruolino di marcia dei rossoblù nelle prime dieci giornate del campionato 2017-2018 non è stato assolutamente esaltante, tutt’altro. L’esonero di Massimo Rastelli, con il conseguente  ingaggio di Diego López non ha, almeno per il momento, sortito gli effetti sperati e la piazza continua a manifestare il proprio lecito dissenso.

Dissenso per le scelte tecniche, per quelle di mercato, per il rendimento dei singoli e all’interno di questo calderone è ben presto finito pure Simone Padoin.

Il Talismano è giunto nell’isola dopo il magico quinquennio passato da gregario alla Vecchia Signora, con il desiderio di rimettersi in gioco alla non più verde età di 32 anni. Dopo una discreta stagione in cui si è contraddistinto per la sua duttilità e capacità di adattarsi facilmente ad ogni situazione di gioco, quest’anno pare aver trovato maggiore fatica, ma il suo spirito di abnegazione e la sua professionalità sono sempre da tenere in considerazione.

Esterno basso o alto, a destra o sinistra, o mezz’ala, per lui non fa differenza e cerca di dimostrarlo in ogni partita soprattutto con il suo cosiddetto lavoro oscuro, che magari non risulta evidente agli occhi della maggioranza, ma comunque prezioso per l’economia generale della squadra.

È indubbio che nella difficoltà generale della squadra di trovare identità, gioco e punti, chiunque è soggetto ad errori e conseguenti critiche, ma il Cagliari che deve cercare con le unghie e con i denti di ottenere un’altra permanenza nella massima serie ha bisogno anche dell’esperienza e del lavoro del suo Talismano.

 

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Se non si hanno giocatori di valore, può arrivare a che il più bravo degli allenatori ma non si possono avere prospettive di risalire in serie A...."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "ha solo seguito gli ordini del presidente: RETROCEDERE"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti