Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – De Paola: «Cagliari forte, uscirà presto da questa situazione»

La sua grinta nel Cagliari di oggi sarebbe una manna dal cielo, così come le sue grandi doti di leader in campo. Luciano De Paola non si è dimenticato del Cagliari così come Cagliari non si è mai dimenticato di lui. «Ho ricordi meravigliosi degli anni passati in Sardegna, impossibile dimenticare», ammette l’ex mediano rossoblù, «il tempo passa, ma quel periodo d’oro con Claudio Ranieri resterà per sempre impresso nel mio cuore».

Di certo un Cagliari molto diverso da quello di oggi, invischiato in una crisi tecnica che però non preoccupa De Paola. «Il Cagliari è una squadra forte. Tra quelle che puntano alla salvezza è certamente la migliore, non ci sono dubbi. Il Cagliari che ho visto giocare contro il Milan è tutt’altro che una squadra in difficoltà».

L’esonero di Rastelli. «Purtroppo quando le cose vanno male non si possono mandare via 25 giocatori», spiega De Paola, «l’allenatore è sempre quello che paga per tutti. Sono un tecnico anch’io, so come vanno queste cose, fa parte del gioco. Quando poi si entra in un vortice di risultati negativi non è mai semplice uscirne, nonostante le buone qualità. In questo caso, però, sono certo che il Cagliari saprà come venirne fuori. L’arrivo di un tecnico come Diego Lopez non è casuale: l’uruguaiano conosce bene la piazza e lo spogliatoio, lavorerà in primis sulla testa dei giocatori com’è giusto che sia, e vedrete che i risultati arriveranno».

E domenica è in programma Lazio-Cagliari. «Per i rossoblù sarà un avversario davvero tosto», spiega l’ex giocatore anche, tra le altre, di Brescia e Lazio, «non poteva capitare ostacolo peggiore. Il Cagliari però avrà dalla sua la scossa per il cambio della guida tecnica, e in casi come questo può fare miracoli. C’è poi da tenere in considerazione l’impegno dei bianco celesti stasera in Europa League: domenica Lopez e i suoi ragazzi potrebbero approfittare di un eventuale calo fisico, chissà».

De Paola non vuole tralasciare infine il saluto ai suoi ex tifosi. «Sono rimasto un tifoso del Cagliari», precisa, «e anche se sarà durissima, domenica, come sempre, tiferò rossoblù. Vi porto sempre nel cuore».

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive