Resta in contatto

News

Van der Wiel: “Sono molto felice di essere qui. Amo difendere ed attaccare”

Gregory Van der Wiel è stato presentato oggi presso lo store del Cagliari Calcio  a Largo Carlo Felice. Queste le sue parole: “Sono molto felice di essere giunto a Cagliari. Ho avuto un’ottima accoglienza. Ho avuto modo di conoscere i miei compagni e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. La mia ultima stagione non è stata delle migliori, desideravo nuovi stimoli ed ho scelto Cagliari per questo. La partita contro il Milan? I miei compagni hanno giocato molto bene, non meritavamo di perdere. Amano giocare a calcio e questa è esattamente la mia filosofia di gioco. Amo correre, difendere ed attaccare. Spero di mettere a disposizione la mia esperienza fatta di tante partite internazionali.

Ho avuto modo di parlare di Cagliari con Michele Santoni e l’ex Moestafa El Kabir. Ho un buon rapporto con quest’ultimo è mi ha detto tutto ciò che era importante sapere. Come si battono le grandi del calcio? È importante lavorare su ogni dettaglio. Fare attenzione alle piccole cose può rivelarsi un fattore determinante. La Sardegna Arena? Pare stia andando tutto per il verso giusto, spero di poter entrare in campo contro il Crotone. Il Fenerbahçe? Ho giocato poco, ma il problema non era legato al calcio. Ora voglio tornare a giocare, ma soprattutto a divertirmi.

Paura della Serie A? Assolutamente no. Non ho mai paura e non temo nessun giocatore in particolare. Del resto ho avuto la possibilità di giocare contro grandi campioni. Ho parlato con il mister Rastelli, gli ho detto che voglio tornare ad essere felice, giocando e dando il mio contributo. Sarà fondamentale il dialogo con Santoni che parla la mia lingua.

I miei goal? Ne ho fatti nel corso la mia carriera, ma non è una delle mie prerogative di gioco. Non sono tra i più giovani della squadra, dunque è mia ferma intenzione dare il buon esempio è mettermi a disposizione dei compagni. Il numero 2? Ho iniziato la carriera con quello.

La mia condizione fisica è buona, sono pronto. Ovviamente mi manca il ritmo partita, non avendo giocato tanto nell’ultimo periodo. Il mio modello di calciatore? Per me il migliore è Dani Alves”.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "pavoletti deppisi andai a spurgai arsellasa altro che giogai a palloni"

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "MANDIAMOCI TUTTO IL BATTAGLIONE S,MARCO...O I GRANATIERI DI SARDEGNA ARMATI DI TUTTO PUNTO...COSI LE PARTITE LE VINCIAMO...(QUALCUNA)"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News