Resta in contatto

Rubriche

Amarcord rossoblù – Quando Mazzone prese Cozza per i capelli

Non sono molti gli allenatori che hanno lasciato dei bei ricordi nel cuore dei tifosi del Cagliari. Uno di questi è certamente Carletto Mazzone, un tecnico che non le ha mai mandate a dire, sui campi di calcio come nella vita.

Gli aneddoti sul tecnico romano sono tanti: uno è associato alla sfortunata stagione 1996/97, conclusa con la retrocessione in Serie B. Mazzone subentrò all’uruguaiano Gregorio Perez a campionato in corso, chiedendo e ottenendo dal presidente Massimo Cellino un profondo cambio di rotta nel mercato di Gennaio, a causa di una rosa assemblata con troppa leggerezza.

Sor Carletto riuscì in un piccolo miracolo: acciuffò la squadra per i capelli, e in extremis ottenne i punti necessari per lo spareggio salvezza, poi perso nella sfortunata partita di Napoli contro il Piacenza. I punti decisivi per arrivare all’ultimo atto, il Cagliari li ottenne nell’ultima gara di campionato, in casa di un Milan ormai in smobilitazione. Il gol-partita di Muzzi fu quasi una benedizione e Mazzone, vedendo alcuni giocatori un po’ troppo euforici si arrabbiò e non poco. In particolare, se la prese con Francesco Cozza: afferratolo per i capelli, lo rimproverò con un esplicativo: «Ahò! Che volemo sveglia’ er can che dorme?».

Indimenticabile Mazzone.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche