Resta in contatto

News

Cragno: “Rafael importantissimo. Con Zeman ero in difficoltà”

Cortesia Cagliari Calcio

Parla davanti ai microfoni Alessio Cragno, prima di parlare sul campo. “La voglia  di iniziare è tantissima“, ha detto ieri.

E oggi L’Unione Sarda riporta altre parole del portiere rossoblù, che pur sentendosi più esperto grazie alle esperienze di Lanciano e Benevento, vede in Rafael ancora un riferimento: “Ovunque è andato ha fatto bene, è sempre stato protagonista. E averlo accanto, vista anche la sua esperienza, non può che far bene alla mia crescita“.

Poi ovviamente c’è anche un po’ di competizione per il posto da titolare: “L’importante è sapere di aver dato il cento per cento e non avere dunque rimorsi di coscienza. Poi le scelte le fa il mister“. Anche se lo stesso mister era stato abbastanza chiaro: “La nostra idea è quella di dare fiducia ad Alessio, sapendo che alle sue spalle c’è un grande portiere e un grande uomo come Rafael“.

Giocare a Cagliari non è facile e Cragno lo sa. Hai la pressione di una regione e un popolo intero. Si ricorda l’anno difficile della retrocessione (“È stato un anno amaro per la squadra in generale, perché c’è stata una retrocessione. Tuttavia quell’esperienza mi è servita tantissimo, dato che ho avuto l’opportunità di confrontarmi con giocatori importanti“) e del sistema di gioco zemaniano (“Il boemo cura più la fase offensiva che quella difensiva. Mi sono trovato un po’ in difficoltà, anche se non è stato traumatico”).

Ma Cragno, ad Aritzo, non ci pensa più: “Voglio guardare al futuro!“.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News