Resta in contatto

Approfondimenti

Cessione Isla, tanti gli interrogativi

Soltanto due settimane fa avevamo ipotizzato un possibile addio di Mauricio Isla. Un interesse da parte di club importanti era ampiamente prevedibile, anche se tutto ci saremmo aspettati tranne un addio così repentino. Il giocatore non era sul mercato e dopo lo sforzo economico per portarlo a Cagliari l’estate scorsa sorprendono le modalità della ormai probabilissima cessione: rescissione del contratto e libertà di accordarsi col Fenerbahçe.

Le motivazioni sembrano riguardare lo stipendio alto del giocatore che il Cagliari non può più permettersi di pagare. Pare infatti che la Juventus abbia deciso di non contribuire più all’ingaggio e i rossoblù non possano assolutamente accollarsi l’intero stipendio. Una ricostruzione che fa sorgere non poche domande.

Il primo interrogativo ce lo si pone sull’accordo dell’estate scorsa con i bianconeri. 4 milioni alla Juventus e un triennale da 1 milione e 200 mila euro per il giocatore, di cui 500 mila a carico dei bianconeri. Possibile che da un momento all’altro la Juve potesse decidere di non pagare più la propria parte d’ingaggio per il giocatore? Come si può sottoscrivere un accordo a quelle cifre senza garanzie precise? Se invece il Cagliari sapeva benissimo che la Juve non avrebbe più pagato la propria parte dopo un anno, come ha potuto prendere un giocatore fuori budget per di più pagandolo 4 milioni?

Adesso il cileno potrebbe essere regalato al Fenerbahçe, nonostante l’ottima Confederations Cup e un valore di mercato ancora di 4 milioni, lasciando un saldo negativo (tra spesa per acquistarlo e stipendio) di 5 milioni. Cifre importanti per le casse del Cagliari che, se sommate alla perdita di Di Gennaro a parametro zero, costituiscono un bel tesoretto di introiti mancati.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tifosetti inetti...ci vorrebbe il C.A.R. non il bar ,stonzetti tifosetti"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti