cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie A, il punto. Cagliari, un pareggio che fa sorridere guardando al futuro

Se qualcuno è rimasto deluso dalla non vittoria sul Monza deve anche ricordarsi che gli ospiti, oltre al gol dell’1-1, hanno colpito due legni

Chi non vuole vincere la propria partita? Ovviamente nessuno. Ma ci sono partite, come quella di domenica col Monza (terminata 1-1) che fanno capire che un punto fa muovere la classifica e, soprattutto, evita la sconfitta. Se poi i risultati delle avversarie ti danno una mano (è vero che ha vinto la Salernitana, ma il Verona ha solo pareggiato e l’Empoli perso in casa) allora vedi solo note positive. Certo, bisogna guardarsi ovviamente le spalle, ma anche gettando l’occhio in avanti, dove a tiro ci sono Udinese e Genoa, ma anche il Sassuolo, ospite dei rossoblù tra due lunedì alla Unipol Domus.

IL DATO. Tornado alla partita di domenica, sicuramente vanno tirate le orecchie in modo ovviamente benevolo a Ranieri e ai giocatori che ha schierato, soprattutto per non aver saputo approfittare di un primo tempo perfetto o quasi, senza però raddoppiare e portare la contesa in modo definitivo dalla loro parte, cadendo ancora una volta nel vizio di abbassarsi, pensando di poter gestire il risultato col minimo scarto, aspettando troppo gli avversari e di fatto smettendo di giocare, subendo il gol. È, se per la sesta volta consecutiva, Dossena e compagni sono andati a segno, per la sesta volta la squadra rossoblù non riesce a capitalizzare una situazione di vantaggio, ad eccezione della vittoria sul Genoa. Certamente si tratta di una questione psicologica e che tattica.

LA GIORNATA. Nella super domenica di sport, che ci ha visto vincere la Coppa Davis nel tennis per la seconda volta nella storia, confermarsi Bagnania campione del mondo della MotoGp, la chiusura stagionale del mondiale di Formula 1 (stravinta da Verstappen) c’è stato anche il big match della massimo campionato Juventus-Inter, terminato 1-1. Un pareggio che mantiene i nerazzurri in testa con due punti di vantaggio sui bianconeri, mentre battendo 1-0 la Fiorentina, il Milan è terzo a -6. Ottimo l’esordio di Mazzarri col Napoli, vittorioso a Bergamo sull’Atalanta, che mantiene tre lunghezze di vantaggio sulla Roma (2-1 all’Udinese) raggiunto dal Bologna al quinto posto, grazie al 2-0 di ieri sera nel posticipo sul Torino. I felsinei di Thiago Motta hanno così superato Fiorentina e Atalanta, che ora hanno il fiato del collo del Monza.

Da applausi il campionato del Frosinone e discorso particolare per la classifica della Lazio. Ottima in Champions, male in campionato e non solo per la sconfitta subita sabato all’Arechi dalla Salernitana. La società difende a spada tratta Sarri e accusa la squadra, che ha potenzialità ma che ha già perso troppi punti in classifica. Dietro i biancocelesti un’altra squadra che non decolla, ovvero il Torino, mentre il Lecce continua a giocare bene e avere meno punti di quanto meriterebbe. Bene il Sassuolo, che ha colto i tre punti a Empoli, meno invece Genoa e Udinese sconfitte. A chiudere Cagliari, Hellas Verona, fermato dal Lecce e ormai incapace di vincere e la Salernitana che ha dato un segnare al campionato.

IL PROSSIMO TURNO. Il quattordicesimo si apre venerdì alle 20.45 al Brianteo con Monza−Juventus, in onda solo su Dazn come Genoa−Empoli sabato alle 15 e Lazio−Cagliari alle 18. Milan−Frosinone alle 20.45 è una delle tre co-esclusive Sky. Che domenica alle 12.30 trasmetterà anche Lecce−Bologna. Solo su Dazn invece Fiorentina−Salernitana e Udinese−Hellas Verona alle 15, Sassuolo−Roma alle 18 e la partitissima delle 20.45 Napoli−Inter. Lunedì, infine, alle 20.45 anche su Sky Torino−Atalanta.

Subscribe
Notificami
guest

22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La prova del Cagliari vittorioso a Empoli: i protagonisti rossoblù al Castellani, nelle nostre pagelle....
Ora tocca a voi valutare la prova dei rossoblù...

Dal Network

La gara dello Stirpe si è giocata alle 15 in contemporanea con Empoli-Cagliari, terminata 0-1...
Al Bentegodi esordio sulla panchina degli emiliani di Ballardini, appena arrivato per sostituire Dionisi e...
I due iniziano a urlarsi contro finché il tecnico granata non pronuncia affermazioni pessime come...
Calcio Casteddu