cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Cagliari-Monza, il commento a caldo: vittoria alla portata, mancata dai rossoblù

Impressioni e fatti del pomeriggio all'Unipol Domus, in occasione di Cagliari-Monza: il racconto della sfida.

Dal nostro inviato all’Unipol Domus

 

Prologo

Giornata non disprezzabile all’Unipol Domus: nuvole sparse e vento leggero ma pungente, che accolgono le due squadre per il riscaldamento. Adriano Galliani, una vita per il Monza, scambia due chiacchiere con il ds rossoblù Bonato e saluta affettuosamente Gianluca Lapadula, con cui ha condiviso un periodo nel Milan. Le squadre rientrano negli spogliatoi, mentre l’impianto cagliaritano continua a riempirsi per questa ripresa del campionato. Ranieri ripropone la difesa a 3 e il greco Hatzidiakos; in mediana coppia Prati-Makoumbou con Viola a spaziare qualche metro più avanti; il tandem offensivo è formato da Petagna e Luvumbo. Tra i brianzoli, l’ex rossoblù Andrea Carboni parte dall’inizio. Prologo dedicato, attraverso i videomessaggi diffusi per il pubblico, alla Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne che ha avuto luogo ieri 25 novembre. I capitani Viola e Pessina hanno letto un breve messaggio.

Primo tempo

Ottima parata di Scuffet sul colpo di testa di D’Ambrosio dopo appena 2 minuti, rispondono Luvumbo e Viola. Al 10° il Cagliari la sblocca con Dossena, che riprende un’incornata di Goldaniga respinta: secondo centro in A per il centrale e primo gol stagionale dei sardi nel primo quarto d’ora. Da sottolineare i fischi della curve Nord all’indirizzo di Andrea Carboni, ogni qualvolta entra in possesso di palla. I padroni di casa trovano con buona costanza l’iniziativa: il Monza da par suo prova a ripartire quando possibile, tuttavia senza troppa convinzione. Cagliari in pressione, angoli a ripetizione. Le iniziative di Colombo e Colpani trovano un monumentale Dossena ad attenderli: i brianzoli si scuotono un pochino dal torpore, per poi ricadere nella morsa rossoblù a cui però manca la convinzione per raddoppiare.

Secondo tempo

Al 57° Palladino prova il doppio cambio per ravvivare l’attacco. Petagna colpisce di testa in caduta: fuori. Il Monza agguanta il pari da azione d’angolo. Kyriakopoulos spedisce in area, Hatzidiakos viene superato dal pallone che arriva al neoentrato Maric: 1-1. Poco dopo i sardi reclamano un penalty su Viola, affrontato da Carboni: Marchetti fa proseguire. La partita diventa più nervosa e frammentata per le interruzioni. Nel frattempo Palladino fa un’altra doppia sostituzione, mentre Ranieri riflette a bordo campo con il collaboratore Spalla e pensa alle contromosse. Per il finale di gara punta su Oristanio-Pavoletti-Lapadula. Scuffet fa un’altra bella parata su Gagliardini (85°). Il risultato non cambia e si chiude con una rete per parte. Il Monza, al di là di due legni, ha subito per larghi tratti il Cagliari e coglie un pari forse al di là dei meriti. Per i padroni di casa, al contrario, un successo alla portata che con maggiore convinzione e cambi più tempestivi avrebbe potuto diventare realtà. Però con i “se” e i “ma” non si va da nessuna parte.

Subscribe
Notificami
guest

34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Avete perso una news o un approfondimento sul Cagliari? Date uno sguardo al nostro riepilogo,...
L'attaccante uruguaiano Gastón Pereiro, in prestito dal Cagliari alla Ternana, è tornato al gol stasera...
I tifosi rossoblù potranno sostenere da vicino la squadra giovedì pomeriggio, nella seduta al CRAI...

Dal Network

Al Franchi ultima gara della ventiseiesima giornata, che ha premiato la squadra di italiano su...
All’Olimpico gara sbloccata a fine primo tempo da Dybala su rigore e immediato pareggio di...
Un filo che prosegue in terra brianzola, adesso è il Monza a godere delle sue...
Calcio Casteddu