cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Prelec o Sæter? Conosciamoli meglio: i profili dettagliati

Il Cagliari, nel penultimo giorno del mercato, potrebbe pescare dall’estero per il reparto offensivo: in ballo i giovani stranieri Prelec e Sæter

PRELEC.

Rilanciato dal giornalista specializzato Fabrizio Romano, spunta lo sloveno Nik Prelec per il Cagliari. Sloveno classe 2001, milita in Austria nel WSG Tirol Innsbruck. Claudio Ranieri conosce già il ragazzo, perché ha militato nella Sampdoria durante la sua gestione blucerchiata, anche se Prelec non ha mai debuttato in A. 186 cm per 80 kg, è una prima punta mancina che ha finora realizzato 6 reti in 13 presenze nella Bundesliga 2022-23. Lo sloveno è in questo momento il bomber stagionale del club.

Ha giocato l’ultima volta in campionato il 12 novembre (con gol), prima della lunga pausa della manifestazione che riprenderà fra una decina di giorni. Il Tirol giocherà contro il Wolfsberger l’11 febbraio e si è preparato con una serie di amichevoli e il torneo internazionale Tipsport Malta Cup. Prelec ha disputato la finale di quest’ultima competizione, il 19 gennaio, giocando 45 minuti. Nazionale Under 21 della Slovenia, con cui conta 9 presenze e 2 reti. Situazione contrattuale: il 9 luglio 2022 è stato ceduto a titolo definitivo dalla Sampdoria al Tirol, che gli ha sottoposto “un lungo contratto”, secondo il club che non ha meglio specificato la durata. Così l’allenatore degli austriaci, Thomas Silberberger, al momento dell’acquisto in estate.

Nik è esattamente il tipo di attaccante che stavamo cercando. Ha un bel sinistro, è bravo nel gioco in profondità, ha gran velocità“. Gli replicò il ds del club, Stefan Köck: “Un attaccante di grande talento, soluzione eccellente per il Tirol grazie al suo profilo. Sono convinto che qui possa sfruttare il suo potenziale, crescere insieme alla squadra e contribuire al successo comune“. L’impatto del ragazzo è stato effettivamente buono: gli austriaci se ne priverebbero facilmente? La squadra di Innsbruck è in piena corsa per i playoff che assegneranno il titolo.


SÆTER.

Ole Christian Hammerfjell Sæter è nato a Trondheim (Norvegia) il 30 marzo 1996. Anche lui punta centrale – in caso di necessità, utilizzabile come attaccante esterno destro – di gran fisico (193 cm), milita nel Rosenborg da due anni. Con la maglia del più prestigioso sodalizio del suo Paese ha entusiasmato nella stagione 2022: 14 gol e 5 assist in 20 partite. Contratto con il club fino al 31 dicembre 2023, valore di mercato che si aggira sul milione di euro: il Cagliari avrebbe fatto un’offerta iniziale rifiutata dal Rosenborg (secondo quanto riportato dal giornalista Stian André de Wahl, del portale Nettavisen, nella giornata di ieri) . Il 27 gennaio ha disputato 45 minuti del suo ultimo match, in amichevole contro il Tromsø, segnando un gol nell’1-1 finale. In precedenza ha vestito le casacche di Nardo, Ranheim, Ull/Kisa e della seconda squadra del Rosenborg.

Non ha mai fatto parte finora della Nazionale norvegese. Quando arrivò la firma con l’importante club di Trondheim, colpì la sua grande determinazione e la voglia di emergere:

Sono molto orgoglioso del lavoro che ho svolto negli ultimi anni. Non mi sono mai arreso, nonostante quello che gli altri hanno detto di me. Ho creduto in me stesso. Il fatto che alla fine ci sia riuscito, è assolutamente top. Se avessi detto che mi sarei seduto qui ora ai miei ex allenatori, sarebbero scoppiati a ridere. Credo che nessuno di loro abbia capito la mia spinta interiore. E la convinzione che si possa avere successo non deve essere mai sottovalutata. Sono un attaccante che punta sul fisico e mi sento più completo rispetto al recente passato. Sono a mio agio a calciare con entrambi i piedi. Considerando l’altezza mi ritengo molto veloce, e questo forse mi distingue da altri attaccanti“.

Il ds Micke Dorsin lo accolse così:

Ole ha avuto un percorso diverso da quello di molti altri giocatori arrivati al Rosenborg. La sua storia dimostra che esistono diversi percorsi per raggiungere i propri obiettivi. Un giocatore entusiasmante, crediamo fermamente in lui“.


Il rinforzo per l’attacco del Cagliari sarà uno di questi due ragazzi? Comunque vada, profili interessanti per l’immediato e il futuro.

 

® RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Subscribe
Notificami
guest

77 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il direttore sportivo rossoblù si sta prendendo la sua rivincita dopo le critiche per il...
L'anno scorso fu necessario lo spareggio tra Spezia e Verona, a 31 punti a fine...

Dal Network

L'ex campione del mondo da giocatore con l'Italia nel 2006, prende il posto dell'esonerato in...
La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...

Altre notizie

Calcio Casteddu