Resta in contatto

News

Agostini: “Ci aspetta una gara durissima, ma siamo pronti a dare battaglia”

Il tecnico del Cagliari ha parlato con la stampa alla vigilia della delicata gara casalinga di domani contro l’Inter, in corsa per lo Scudetto

Archiviato il pareggio in extremis a Salerno, in casa Cagliari si è lavorato per la seconda settimana con Agostini. Il tecnico promosso dalla Primavera, che preso il posto di Mazzarri, ha proseguito la preparazione in vista della delicata sfida all’Inter in corsa per lo Scudetto. Rossoblù, che vogliono giocarsi tutte le carte per restare in Serie A, sono di fatto al completo. Unica assenza quella di Nández ­per un problema fisico, più volte oggetto del desiderio proprio dei nerazzurri nelle ultime sessioni di mercato. Va però scritto che l’uruguayano ha iniziato di nuovo ad allenarsi. Ecco i principali concetti espressi in conferenza stampa da Agostini:

SETTIMANA DI LAVORO. “Manca ancora un allenamento, ma devo ancora decidere. Lo vedrete domani. A livello psicologico ho visto un gruppo diverso, i ragazzi hanno consapevolezza della situazione: la stanno affrontando nel modo giusto a livello mentale, sappiamo che domani dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo. Per quanto riguarda i risultati delle altre vedremo, noi pensiamo a noi”.

INTER. “Grande squadra, difficile da gestire. Qualcuno può pensare che sia stanca ma sappiamo che una squadra forte. A Salerno la squadra ha cercato di giocare con coraggio, aver ripreso la partita in quelle condizioni significa che c’è la giusta volontà di non mollare mai. Toglierei la tendenza a guardare sempre gli altri, ora guardiamo a noi stessi e crediamoci. Questo è l’aspetto più importante”.

DEBUTTO PERSONALE IN CASA. “Mi passano tantissime cose per la testa, ma tra quelle più belle c’è quello di tornare davanti ai miei tifosi. Sarà straordinario. La situazione è complicata ma sicuramente noi ci metteremo tutto quello che abbiamo a disposizione per uscire a testa alta. Non conosco altre strade per fare bene”. 

CONTEMPORANEITA’ PARTITE. “Onestamente non saprei cosa dire, penso soltanto che dobbiamo concentrarci su altro”. 

 

 

47 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
47 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini o un altro l'importante è che vada via GIULINI"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News