Resta in contatto

Settore Giovanile

Agostini: “Avversario duro, ma torniamo a casa con ulteriore consapevolezza”

Il tecnico della Primavera ha parlato a margine del pareggio 2-2  contro il Verona

LA GARA. “L’avversario, storicamente visti gli ultimi confronti diretti, era di quelli duri e capaci di metterci in difficoltà. Gara subito intensa, tirata, con grande equilibrio e dove entrambe non hanno speculato, cercando in ogni momento di superarsi”. Così mister Alessandro Agostini commenta il 2-2 tra Cagliari e Verona Primavera. “Prendiamo questo punto che fa classifica e ci permette di continuare il nostro straordinario cammino – prosegue – sicuramente un po’ di amarezza c’è perché in molte fasi della gara avevamo il pallino in mano e non abbiamo concretizzato”.

COSTRUIRE. “Abbiamo approcciato bene la partita andando subito vicini al gol, non siamo stati brillantissimi sul loro vantaggio così come sul pareggio e in alcune situazioni nel finale, ma se rivedo l’occasione di Luvumbo, i tiri di Kourfalidis, Desogus e Tramoni, tante azioni costruite collettivamente a ridosso dell’area, sono soddisfatto perché per l’ennesima volta ho ammirato una squadra compatta, che sa quello che vuole e deve fare per raggiungere gli obiettivi. Torniamo a casa con ulteriore consapevolezza, consci che ancora non abbiamo fatto niente e che avremo qualche giorno in più preparare le prossime, probanti sfide decisive per la chiusura di regular season”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile