Resta in contatto

News

Mazzarri: “Le mie responsabilità? Ci sono, ma c’è stata anche tanta sfortuna”

Parla il tecnico rossoblù: a partire dalle 12.30 e a ventiquattr’ore dal fischio di inizio, Mazzarri espone quelli che saranno i temi della sfida della Unipol Domus

GARA IMPORTANTE. “Domani dobbiamo fare una partita propositiva, il Sassuolo è una squadra che gioca bene al calcio, abbiamo preparato bene la partita, i ragazzi lo faranno vedere. Ci sarà certamente bisogno di quattro-cinque cambi. So che ci sarà molto pubblico, ci daranno un grosso aiuto”.

BELLANOVA. “Proveremo a recuperarlo, oggi vediamo come va. Se non dovesse farcela, chi lo sostituirà non lo farà rimpiangere”.

ROG. “La posizione migliore per lui? Sottopunta, a destra o a sinistra. Ma può fare anche il metodista davanti alla difesa. Vediamo ora come sta, ha avuto anche un acciacco al piede”.

BASELLI. “Se può essere il valore aggiunto per il centrocampo? Sì, se non è infortunato. Il suo problema è che non riesce ad allenarsi con continuità, e in più ha avuto anche il Covid. Sarà utile in queste sei partite restanti, mi auguro non gli succeda più nulla”.

GIRONE DI ANDATA. “Le mie responsabilità? Io posso prendermi tutte le responsabilità che volete, ma se ci pensate abbiamo perso tanti punti per degli episodi sfortunati che hanno condizionato le partite, per esempio con la Salernitana e col Venezia. Quando le cose non vanno bisogna mettere insieme tutto, ma ormai il passato non si può cambiare. C’è stata anche tanta sfortuna. Ci meritavamo almeno 4-5 punti in più. Ormai è acqua passata, ora siamo davanti alla battaglia per raggiungere l’obiettivo. Guardiamo avanti”.

I RECUPERI DEGLI INFORTUNATI. “Non c’è un problema di preparazione, col mio staff valutiamo bene il da farsi, anche se a me non piace parlare di sfortuna, in certi momenti non ci è girata bene”.

JOAO PEDRO RITROVATO. “I suoi gol sono importantissimi. Scalpitava nel periodo in cui non segnava, ora va meglio. Ma anche lui preferirebbe non segnare, se ciò servisse per far vincere la squadra”.

COME ATTACCARE IL SASSUOLO. “Sappiamo tutto su di loro: hanno un buon allenatore, hanno qualità in tutti i reparti e fanno un calcio propositivo. Per noi è importante essere una squadra solida. Conta solo fare un gol più degli altri”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

84 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
84 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Speriamo che si svegli in fretta la nostra dirigenza se non la finiamo in serie c con la difesa che abbiamo sempre gli stessi errori non si coprano i..."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News