Resta in contatto

News

João Pedro/2: “Troviamo l’equilibrio. Italia? Non me l’aspettavo”

Seconda e ultima parte dell’intervista a João Pedro sulle pagine de La Gazzetta dello Sport: le difficoltà del Cagliari e la possibile chiamata nella Nazionale italiana

EQUILIBRIO. Una stagione molto difficile, quella attuale per il Cagliari. Il capitano e bomber João Pedro sostiene che sia mancata “la tranquillità. Dobbiamo ritrovare l’equilibrio, anche grazie al lavoro di Mazzarri. Se dovessimo portare a casa la salvezza, non so per quanto festeggio. La rovesciata contro il Torino? Io sono stato fortunato, niente a che vedere con quella celebre di Riva al Vicenza: lui è stato un campione“.

NAZIONALE. Ultimamente, si parla con insistenza del nome di João Pedro accostato a una possibile chiamata dalla Nazionale italiana. Il ragazzo di Ipatinga si schernisce: “È stato un colpo, non me l’aspettavo. Tutto quello che ho e che ho fatto lo devo all’Italia: mia moglie, i miei figli. Questo Paese per me vale quanto il Brasile. Sono già contento che si sia pensato a me, anche se poi non dovesse succedere nulla. Quando passai la brutta esperienza dello stop per doping, pensai di lasciare il calcio. Mi ero perso. Oggi, con la fascia di capitano al braccio, sento la responsabilità: enorme. Cerco di fare da portavoce, in modo trasparente“.

AMICI. A Cagliari non ci sono più i suoi grandi amici e connazionali Rafael e Farias, oggi ha legato con Dalbert: “Siamo sempre insieme. Per me, è davvero forte. Barella? Ci siamo sentiti nell’estate scorsa ma parlare dell’NBA, nostra passione comune. Ma mai di un’ipotesi Nazionale. Nicolò è un ragazzo stupendo e merita tutto ciò che ha raggiunto finora“.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "A me piacerebbe Zanetti e in d.s. in gamba e Giuliani che li facesse lavorare in pace"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News