Resta in contatto

News

Posticipo Serie A. La Roma espugna Marassi con le reti di Afena-Gyan: Genoa ko 2-0

Esordio amaro sulla panchina dei liguri per Shevchenko, che non riesce a regalare il sorriso ai suoi tifosi che vedono la squadra sempre più in crisi

GenoaRoma, terzultimo match della tredicesima giornata, finisce 0-1. Un successo esterno dei capitolini (che ripartono dopo la doppia sconfitta con Milan e Venezia) in un match condizionato dal maltempo, che non ha certo entusiasmato i presenti di fede rossoblù.

UCRAINA-PORTOGALLO. La prima di Shevchenko da allenatore in Italia è conto Mourinho. Il tecnico lusitano vede la sua squadra, reduce dal brutto ko prima della sosta a Venezia, essere pimpante con l’ex Shomourodov al 3’ e il gol annullato (15’) a Mkhitaryan. I padroni di casa faticano nel costruire e al 29’ si salvano dalla chance mega galattica sciupata davanti a Sirigu, dall’ex di turno dopo l’errore di Masiello. Il match stenta a decollare e per vedere qualcosa di più, bisogna attendere la ripresa, che vede la pioggia farla da padrona con un pesante acquazzone. Al 6’ mancino di Mkhitaryan dal limite, sfera alta non di molto. La partita non vede mutamento: i giallorossi fanno il match, i rossoblù cercano l’occasione cinica per colpire, cosa non ancora accaduta in questa contesa fino al 27’, quando un altro ex El Shaarawy, in scivolata anticipa Sturaro vanificando il cross di Vasquez. Al 38′ la svolta della Roma: Mkhitaryan si invola sulla trequarti e allarga in area per il da poco entrato in campo Afena-Gyan, il quale con un piatto destro ad incrociare fa secco Sirigu. La serata del ghanese classe 2003 non è finita. Infatti in pieno recupero (50′) lascia partire uno splendido destro a giro dalla distanza che termina in rete. Per i capitolini tre punti che valgono il quinto posto a 3 lunghezze dall’Atalanta. Il Genoa invece resta fermo al terzultimo posto con 9 punti, appena 2 di vantaggio su Cagliari e Salernitana.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "A C A S I N U G I U L I N I VA T T E N E"

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News