Resta in contatto

News

Serie C Girone B, Olbia a Siena. Canzi ritrova il suo passato

I bianchi giocheranno domani alle 14.30 al Franchi contro la quarta forza del campionato allenata da vice in passato dall’ora tecnico dei sardi

Olbia in campo domani alle 14,30 in casa del Siena. I toscani, reduci dal 4-1 al Nespoli ai danni della Carrarese affronteranno al Franchi (nel match valido per il quattordicesimo turno) i toscani quarti in classifica domenica, battuti sul proprio campo nella scorsa giornata, 2-1 dal Modena. La società ha già cambiato guida tecnica, visto che lo scorso 26 ottobre è stato esonerato Alberto Gilardino e chiamato per sostituirlo Massimo Maddaloni, vice di Lippi e Cannavaro al Guangzhou Evergrande. Nel suo staff anche l’ex portiere Michelangelo Rampulla. Il Siena ha alcuni giocatori in rosa, che hanno giocato come il portiere Lanni e Mora, in categoria superiore. In casa Olbia mancherà tra i pali Ciocci, che ha accusato un fastidio al ginocchio. Out anche i lungodegenti Arboleda e Giuseppe Pinna. Ritorna dalla squalifica invece Udoh.

LE PAROLE DI CANZI “Partita molto importante che arriva dopo una buona vittoria. L’affronteremo con lo spirito giusto, consapevoli che ci saranno delle difficoltà da superare perché il Siena è una squadra di grande valore. Noi stiamo bene, ma soprattutto abbiamo voglia di fare bene perché questo gruppo è maturo che capisce l’importanza dei momenti e sa lavorare per l’obiettivo a prescindere dagli umori. Da un punto di vista tattico, mi aspetto un Siena che proverà a imporre il proprio gioco. La sconfitta con il Modena ha messo comunque in evidenza una squadra capace di giocare alla pari con una concorrente di primo livello e quindi, oggi, volenterosa di riprendere la propria marcia, guidata da un allenatore che, essendo arrivato da poco, sta lavorando per plasmare una nuova identità“. Per Canzi il Siena evoca bei ricordi in lui: “Un po’ come una seconda casa per me. Negli anni trascorsi lì, sono stato accolto splendidamente da tutti per cui tornare al Franchi sarà certamente una bella sensazione. In quelle due ore, in campo nessuno guarderà in faccia nessuno“.

I 21 convocati:

Portieri: Barone, Wan der Want

Difensori: Boccia, Brignani, Emerson, Simone Pinna, Pisano, Renault, Travaglini

Centrocampisti: Belloni, Biancu, Chierico, Giandonato, La Rosa, Lella, Occhioni, Palesi

Attaccanti: Demarcus, Mancini, Ragatzu, Udoh

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News