Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Atalanta: domani la sfida Champions al Manchester United, sabato la trasferta a Cagliari

Per gli orobici gara di grande importanza contro Cristiano Ronaldo e soci dopo la sconfitta subita a Old Trafford. In campionato nerazzurri da zona Cesarini

Un pareggio colto nel finale con la Lazio in campionato. Ora la sfida Champions (domani ore 21) al Manchester United, poi sabato la trasferta in Sardegna alla Unipol Domus contro il Cagliari, impegnato stasera (20,45) al Dall’Ara col Bologna. Proseguono senza sosta gli impegni dell’Atalanta. Contro gli inglesi sembrano, alla vigilia del match, esserci ancora due dubbi di formazione: uno in difesa e l’altro in attacco, unico reparto che ad oggi vede l’abbondanza di elementi disponibili. Praticamente certo il recupero di Palomino (che tornerà a prender posto nella difesa a tre) gli altri due stantuffi saranno Demiral e uno fra de Roon e Lovato. L’altro dubbio riguarda invece il pacchetto avanzato e in particolar modo la presenza dal primo minuto di Ilicic. Se allo sloveno verrà data la maglia da titolare vicino a Zapata, Pasalic agirà sulla trequarti mentre Malinovskyi e Muriel siederebbero in panchina.

ZONA CESARINI. Sabato i bergamaschi affronteranno, come già scritto in precedenza, il Cagliari in campionato, A proposito del massimo torneo nazionale (come scrive CalcioAtalanta) la compagine di Gasperini non molla mai fino al triplice fischio finale indipendentemente dal risultato. Vuoi per vincerla, vuoi per pareggiarla, vuoi per chiuderla, vuoi per riaprirla. L’Atalanta ha infatti sempre il piede premuto sull’acceleratore, non perché voglia umiliare l’avversario, ma semplicemente perché ha fame. Oggi, come ieri, come 5 anni fa. Questione di mentalità.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da L'angolo dell'avversario