Resta in contatto

Le pagelle di Calciocasteddu

Lazio-Cagliari: Zappa ingenuo, Marin… che assist!

La gara dello stadio Olimpico tra Lazio e Cagliari è appena terminata: queste le pagelle rossoblù di calciocasteddu.it

CRAGNO 6

Interviene per la prima volta al 14°, su uno spiovente in area. Poi Milinkovic-Savic lo impegna senza esito, ma allo scadere Immobile lo infila di testa. Grande risposta su Acerbi, ma tutto inutile per offside.

CÁCERES 6

Soffre sulla sua corsia a livello di velocità e si becca un giallo in avvio. Buona chiusura in tackle, non è perfetto ma di certo non gli fa difetto il carattere (e la lingua).

CEPPITELLI 6,5

Manovra senza frenesia e non buttando via il pallone, si fa trovare pronto in copertura quando serve.

CARBONI 6

Sventaglia il sinistro anche da distanza siderale, pescando con buona precisione gli attaccanti. Nella sua area chiude benissimo al 41°, però ha un’indecisione fatale al 45° sul gol di Immobile. Nel resto della gara non commette sbavature.

LYKOGIANNIS 6

Torna tra i titolari e se la vede con Lazzari, cliente scomodo. Il suo mancino serve eccome, pesca Nández che non ne approfitta. Compie però diversi piccoli errori in disimpegno.

NÁNDEZ 7,5

Ottimo cross non sfruttato dai compagni, va a dare manforte al connazionale Cáceres in difficoltà. L’anima rossoblù sulla destra, sciupa di testa al 21°. Colpisce l’incrocio dei pali con l’ennesima percussione (sporcata da Acerbi). Irrinunciabile.

DEIOLA 6

Una conclusione sporca in area alla mezzora. Dà una mano in mediana, soffrendo un pochino ma portando a casa la pagnotta.

MARIN 7

Riesce a toccare pochi palloni puliti, non perde mai la bussola cercando sempre di fare la cosa giusta nonostante la pressione. L’assist per l’1-1 è un pezzo di bravura davvero notevole.

DALBERT 6

Ostacolato da Keita su un buon cross, utilizza più volte la scivolata con tempismo per opporsi ai laziali. Non brilla particolarmente, però nemmeno demerita. Esce per un sospetto acciacco muscolare.

KEITA BALDÉ 6,5

Un mancino ribattuto in area, prova a inserirsi in profondità per colpire in verticale. Timbra al 64°, con un chirurgico rasoterra a fil di palo, il primo gol in rossoblù.

JOÃO PEDRO 7,5

Subisce diversi falli, altri ne commette. Insacca di testa dopo pochi secondi nel secondo tempo il gol dell’1-1, più l’assist a Keita per il raddoppio: cosa chiedergli di più?

WALUKIEWICZ (dal 56°, per Dalbert) 6

Sbaglia il primo pallone con un lancio errato, si riscatta poco dopo chiudendo con intelligenza su Zaccagni.

ZAPPA (dal 56°, per Cáceres) 5

Doppio giallo e doccia anticipata al 93°: il secondo è ingenuo, lascia il Cagliari in dieci nel forcing finale della Lazio.

BELLANOVA (dal 74°, per Lykogiannis) s.v.

PEREIRO (dal 74°, per Keita Baldé) s.v.

PAVOLETTI (dall’ 88°, per João Pedro) n.g.

MAZZARRI 7

Debutta con il 4-4-2. Non rimane a guardare e alza la voce spesso volentieri con i suoi, che soffrono in avvio e sentono la palla scottare. La situazione migliora con il passare dei minuti, con alcune occasioni da rete e maggiore stabilità: il Cagliari tiene molto bene il campo, con ordine, rischiando di fare pure bottino pieno. “Prima” molto confortante.

91 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
91 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Le pagelle di Calciocasteddu