Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Anticipo Serie A, Parma ko 3-1 al Tardini: nessun problema per il Milan. Espulso Ibrahimovic

I rossoneri che vanno momentaneamente a -8 dall’Inter vincono con le reti di Rebic, Kessiè e Leao. Inutile gol ducale di Gagliolo

Alla fine il Milan vince in casa del Parma. Lo fa per 3-1 con merito, ma anche rischiando sul 2-0 nell’ultima mezzora per l’espulsione di Ibrahimovic. Gli emiliani restano penultimi a 20 punti.

TARDINI ANCORA VIOLATO. 5’ minuti di controllo rossonero, poi (sull’errore dell’ex Conti) Kessiè impegna severamente Sepe. Il quale (8’) non può far niente sulla girata vincente, su imbeccata di Ibrahimovic, Rebic. Cerca di far valere la netta differenza in campo la squadra rossonera, che ci prova con Ibra sul passaggio di Kjaer e successivo velo di  Calhanoglu, ma Bani salva in angolo al 16’.  Insiste la seconda della classe, alla ricerca del raddoppio Sulla punizione laterale del turco (39’) uscita a vuoto del portiere di casa, per sua fortuna senza conseguenze. Un minuto prima opportunità non sfruttata da Ibrahimovic. Primo tempo inoperoso di Donnarumma. Ducali che non giocano male, ma non pervenuti in area avversaria e sotto 2-0 all’intervallo per il gol siglato col destro rubando il tempo a tutti, con Kessiè.

Al rientro in campo gli uomini di  D’Aversa, che non hanno nulla da perdere, vanno vicini alla rete al 6’  con Conti e poi soprattutto con Pellè al volo, con strepitosa parata di Donnarumma. Il Milan gioca di rimessa, nel tentativo di controllare la contesa, ma resta in dieci: appena ammonito, Ibrahimovic protesta e viene espulso da Maresca al 15’. Rossoneri in inferiorità numerica nell’ultima mezzora. Al 21’ sponda di Pellè e gol di Gagliolo (ammonito poi da Maresca e assente a Cagliari per squalifica) che riapre la partita. Nell’occasione Donnarumma si fa male al pollice della mano destra e deve rincorrere alle cure mediche, ma resta in campo. Ci crede il Parma, che continua il suo pressing e al 23’ con Cornelius calcia in porta col destro, palla al lato. Gara che diventa nervosa, con cartellini dispensati dal direttore di gara all’indirizzo delle due contendenti. Nel finale, compresi i 5′ di recupero, i padroni di casa cercano con tutte le forze il 2-2,  andandoci vicino con Bani, ma subisce il definitivo 3-1 con Leao al 49′.

IL PROSSIMO IMPEGNO DEL PARMA SARA’ ALLA SARDEGNA ARENA CONTRO IL CAGLIARI. SEGUI LE NOTIZIE DEI DUCALI SU (FORZAPARMA)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Stupido? Che sciocchezza! Tiddia, che si era diplomato al liceo classico, era un uomo intelligente e perspicace. Restó ad allenare quasi sempre in..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "I fratelli Orrù, i migliori in assoluto!"
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "Gianfranco è un grande uomo oltre che un grande campione, umile onesto e corretto, non è facile incontrare persone di elevata fama che abbiano..."

Gigi Riva

Ultimo commento: "La storia di Gigi Riva e di quel grande Cagliari con tutti gli altri campioni è talmente bella da sembrare inventata. E giustamente è diventata..."

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Sei un uomo prima di un giocatore ..per sei sempre stato grande e quando sei andato via dalla squadra mi si e spezzato qualcosa sei un grande ...vai..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario