Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Gasperini: “Col Cagliari un impegno difficile come tutti gli altri”

Le parole del mister dei nerazzurri, che parla dello stato di forma della sua squadra e della gara di domani alla Sardegna Arena

Un impegno dopo l’altro per la forte squadra di Gian Piero Gasperini. Domani l’Atalanta scenderà in campo alla Sardegna Arena per cercare di strappare altri tre punti in ottica alta classifica, nella gara contro il Cagliari di Eusebio Di Francesco.

Non era facile raggiungere l’obiettivo della finale di Coppa Italia“, spiega il tecnico dei nerazzurri, “c’erano Lazio e Napoli da superare. Una grande soddisfazione e insieme la garanzia su un obiettivo forte sul quale concentrarci. Adesso possiamo concentrarci di più sul campionato, dove abbiamo pagato qualcosa alla coppa nazionale, e alla Champions League. Mancano 17 partite, ci sono tempo ed energie per cercare di migliorare la nostra classifica. Domani contro il Cagliari sarà un impegno difficile, come tutti gli altriIl campionato? A parte il cammino straordinario del Milan, chi più chi meno ha attraversato periodi di calo. Per noi domenica sarà la tredicesima partita in quarantadue giorni: spesso abbiamo incontrato avversari con meno gare di noi nelle gambe. Oggi un pareggio dell’Atalanta diventa un risultato negativo e una classifica da settimo posto come quella attuale viene ritenuta una delusione: ci vogliono caricare di responsabilità e attese, ma noi siamo molto sereni. La squadra di domani? Sutalo avrebbe dovuto giocare col Torino, ma alla vigilia calciando in terra s’è procurato una contusione alla caviglia. Poi nel giro di poco è migliorato e ha potuto giocare col Napoli. È un centrale difensivo, ma a destra sta bene perché è più gratificato quando attacca: anche nell’Under 21 della Croazia gioca esterno. Maehle invece non era ancora in condizione di giocare, aveva dolore nel calciare la palla per una ferita al piede. Abbiamo fatto moltissimo turnover, senza sottovalutare altri impegni anche se le partite di coppa con Lazio e Napoli hanno avuto la priorità perché erano funzionali al traguardo della finale. Col Torino o in altre sfide pareggiate eravamo andati avanti, sabato scorsa addirittura 3-0: non è che non volessimo vincere, gli avversari sono agguerriti”.

Per tutte le notizie sui prossimi avversari del Cagliari visitate CalcioAtalanta.it

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Atlantis
Atlantis
17 giorni fa

Eccolo qua!!! Ogni sabato lo stesso mantra. Sa che domani ce ne picchia minimo tre. Speriamo solo che oggi non vinca il Torino, altrimenti siamo in B dal 13 febbraio

Riccardo66
Riccardo66
17 giorni fa
Reply to  Atlantis

Più che agli altri dobbiamo pensare al nostro risultato.Forza Cagliari.

Atlantis
Atlantis
17 giorni fa
Reply to  Riccardo66

Beh, insomma!! Il Torino fa davvero ca.are. È una grande speranza per noi

15 giorni fa
Reply to  Atlantis

Certo, invece noi siamo fenomeni vero ? Vai a caccai🤣

Enrico Manconi
17 giorni fa
Reply to  Atlantis

Concordo: peggio del Toro quest’anno, secondo me, c’è solo il Parma. Una squadra nulla sotto tutti i punti di vista. Il Crotone, con tutti i limiti tecnici che ha, quantomeno prova a impostare una sua idea di gioco ed ha una sua dignità. Ad ogni modo per noi ci sarà da combattere fino alla fine…

Dea forever
Dea forever
12 giorni fa
Reply to  Enrico

Veramente peggio del toro ci siete voi

15 giorni fa
Reply to  Enrico

Fino alla B, quella è la fine.

Io
Io
15 giorni fa

Ich

Tifoso e basta
Tifoso e basta
17 giorni fa

Gasperini lo odio al pari di Antonio conte perché sono maleducati verso tutti i tifosi avversari, loro meritano sempre e quando perdono trovano 1000 scuse per giustificare le sconfitte, speriamo che domani avrai molte scuse di fronte alla vostra sconfitta 🤗🤗🤗🤗

Maury-C
Maury-C
17 giorni fa
Reply to  Tifoso e basta

un po’ come fa DiFrancesco? mai che si assuma le responsabilita’ e che dica , che quest’anno, non ne ha azzeccata una…

Cyborgrossoblù
Cyborgrossoblù
17 giorni fa

Hai una grande squadra Gasp. sotto il profilo di tasso tecnico qualitativanente sopra al Cagliari, ma domenica pagherete sicuramente lo scotto di avee giocato, se spegnamo Zapata e Pessina sicuramente avremo possibilità, andremo per vincere e nulla contro la Dea sempre bella e forte.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

In pratica ha detto che sa di andare a giocare contro una squadra materasso e ha ragione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

Oggi vi asfaltiamo,forza Cagliari

Dea forever
Dea forever
12 giorni fa

Detto fatto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

Baccagai Mago Zurli’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
17 giorni fa

Atalanta uno squadrone ostico. Sono forti e determinati, speriamo di avere un po’ di fortuna.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
17 giorni fa

Dategli due bei schiaffoni a questi bergamaschi del caxxo

Dea forever
Dea forever
12 giorni fa

Comincia a prenderne uno tu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
17 giorni fa

.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "il maggior fuoriclasse tecnico del Cagliari, negli anni 80 era secondo in Sud America solo a Diego"

Radja, una storia di vita che sembra un film

Ultimo commento: "Semplicemente grazie ninja"

Fabián O’Neill

Ultimo commento: "Tovalieri"
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "La migliore espressione del calcio sardo. Un campione immenso dentro e fuori dal campo"

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Ero presente, gran gol di Pepe e un immenso Cagliari che lotta per tutta la partita e infine tutto lo stadio in piedi ad applaudire, uno spettacolo..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario