cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Posticipo Serie A, alla Roma basta mezz’ora per battere 3-1 e tramortire l’Hellas Verona

Dal 20’ al 29’ il tris da ko stile boxe piazzato da Mancini, Mkhitaryan e Borja Mayoral. Giallorossi terzi dietro le due milanesi  

Alla Roma basta mezz’ora per battere 3-1 e tramortire l’Hellas Verona  Tutto accade tra il 20’ e il 29’ , grazie al tris da ko stile boxe piazzato da Mancini,  e Borja Mayoral

TRIS DA MAL DI TESTA PESANTE. Fa la partita la squadra capitolina, che si porta in avanti verso la porta avversaria seriamente per la prima volta in serata al 14’ con Mkhitaryan che fa partire un tiro-cross con il mancino, ma trova un attento Gunter che allontana prontamente. Angolo di Pellegrini, colpo di testa di Mancini verso il palo lontano, con Silvestri che non vede il pallone (coperto da due suoi giocatori) che s’infila in rete. Terrificante uno-due, realizzato da Mkhitaryan, che al 22’ buca con un destro sul primo paloil portiere avversario, rientrato tra i pali dopo aver messo in difficoltà Borja Mayoral comunque molto lucido a servire l’accorrente attaccante armeno. Gara assolutamente in discesa per i giallorossi, anche perché gli uomini di Juric fanno capire di avere accusato il colpo secco. Al 29’ terzo sigillo casalingo con Borja Maryoral e gara in cassaforte con largo anticipo. Tutto regolare al controllo Var, dove c’è Guida che conferma la decisione dell’arbitro forlivese Piccinini, con Lazovic che ha tenuto tutti in gioco. Che botta per la miglior difesa del campionato, che non è mai pericolosa in area avversaria dalle parti di Pau Lopez. Squadre al riposo dopo 2’ recupero.

Al rientro in campo, col risultato compromesso fa il suo esordio Lasagna (appena arrivato dall’Udinese) che prende il posto dell’ex Kalinic. Al 9’, al termine di una bella giocata di Pellegini, bel tocco di Veretout che grazia gli ospiti del poker. Al 13’ contropiede di Spinazzola e altra chance 4-0 fallita. Entra anche Colley che accorcia le distanze al 17’ batte il portiere di casa di testa sul passaggio di Lazovic. Dall’altra parte Silvestri, con la respinta col piede dice no a Veretout al 20’.   Nonostante la rete l’Hellas si spegne e per la Roma vincere diventa facile. Gli uomini di Fonseca (sempre in rotta con Dzeko) salgono di nuovo al terzo posto con 40 punti, 6 in meno della capolista Milan, -4 dall’Inter, ma davanti a Juventus, Napoli, Lazio e Atalanta. Il Verona resta nono con 30 punti, a conferma di un ottimo campionato, nonostante il ko di stasera

 

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

l derby campano Napoli-Salernitna affidato a Marinelli, mentre ad arbitrare domenica sera Milan-Roma sarà Guida ...

I veneti avanti con due gol di vantaggio si fanno rimontare nella ripresa in una...

Nel primo tempo marcatura del belga, che si divora il raddoppio. Nella ripresa impatta l’ex...

Dal Network

Al Maradona i campioni d’Italia del nuovo tecnico Calzona subiscono il gol di Lewandoski, poi...
Ottima direzione di gara dell'arbitro: vede bene sui rigori richiesti da entrambe le parti e...
Allo Stirpe la sfida tra due ex compagni di squadra oggi allenatori Di Francesco-De Rossi,...
Calcio Casteddu