cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Dal Pino: “Stadi? In Italia ritardo epocale, dieci anni per un’autorizzazione”

Il presidente della Lega di Serie A ha parlato a Radio Deejay della situazione stadi in Italia a seguito del caso Franchi di Firenze

LENTEZZA. “Come abbiamo scritto al premier Conte, al ministro dei Beni Culturali e al ministro dello Sport, in Italia i tempi medi per ottenere l’autorizzazione a erigere uno stadio variano dagli 8 ai 10 anni. All’estero si va dai due ai tre anni. E’ un ritardo epocale”. Lo ha detto a Radio Deejay il presidente della Lega di Serie A, Paolo Dal Pino, a seguito del parere del Mibact che ha bloccato gli investimenti della Fiorentina sullo stadio Franchi. “Nuovi stadi portano vantaggi occupazionali, riqualificazione delle aree urbane, nuovi ricavi, gettito fiscale per lo Stato. Come club siamo disposti a investire nei prossimi dieci anni 4,5 miliardi di euro, creando 25 mila posti di lavoro e un gettito fiscale di oltre 3 miliardi. Così però non si va da nessuna parte”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Non si placano le polemiche per la gestione dei calendari da parte della Lega Serie...
Dopo il derby genovese del marzo 2021, Claudio Ranieri e Davide Ballardini ritornano a scontrarsi...

Dal Network

Ultima gara casalinga per i neo campioni d’Italia. A inizio partita, sullo 0-0, gol annullato...
Le parole del tecnico, ex di turno, alla vigilia della delicata gara in programma domani...
Al San Nicola, davanti a oltre 33.000 spettatori, gli umbri falliscono un rigore con Casazola....

Altre notizie

Calcio Casteddu