Resta in contatto

Rubriche

Cagliari-Inter: le pagelle rossoblù di Calcio Casteddu

La gara disputata alla Sardegna Arena è appena terminata: analizziamo le prestazioni degli isolani attraverso le nostre valutazioni

Cragno: VOTO 8. La perfezione non esiste anche se l’Uomo Cragno para l’inverosimile ed è decisivo a più riprese. I suoi interventi, tuttavia, non bastano per portare a casa il risultato. Nel finale si sbilancia su richiesta di Di Francesco lasciando ampio spazio a Lukaku che lo punisce con la rete del definitivo 1-3

Faragò: VOTO 6. Contiene abbastanza bene la minaccia rappresentata da Ivan Perisic. Nel secondo tempo l’ingresso di Young non lo insidia. La macchia è rappresentata dall’ammonizione rimediata nel corso del primo tempo

Dal 67° Klavan: VOTO 5,5. Subentra per puntellare la difesa che da quattro passa a cinque ma il suo contributo non è sufficiente per amministrare il vantaggio cagliaritano

Walukiewicz: VOTO 5. Il centrale polacco soffre spesso le iniziative di Alexis Sanchez. La coppia dei giovani centrali oggi non si è mostrata all’altezza dell’attacco nerazzurro. Perde la marcatura sul goal di Danilo D’Ambrosio

Carboni: VOTO 5,5. Patisce la fisicità di Romelu Lukaku. Con il passare dei minuti, però, cresce la sua condizione anche se al cospetto dei campioni interisti è difficile strappare la sufficienza

Dal 90° Simeone: SV

Lykogiannis: VOTO 5,5. Nel secondo tempo Antonio Conte inserisce Hakimi a destra per mettere in difficoltà il greco che ogni tanto soffre le scorribande della squadra ospite

Marin: VOTO 6. Galvanizzato dal goal segnato domenica scorsa a Verona, il centrocampista rumeno inizia bene l’incontro salvo poi calare con il passare dei minuti

Rog: VOTO 6. Bene in mezzo al campo per oltre un’ora ma nel finale, pur sentendo le indicazioni diverse del suo allenatore, si sbilancia eccessivamente permettendo all’Inter di trovare il goal dell’1-3

Zappa: VOTO 6,5. Il laterale rossoblù continua a crescere sia come terzino che come esterno d’attacco. Si mette in mostra contro la società in cui ha mosso i primi passi da ragazzo

Joao Pedro: VOTO 5,5. Non il consueto Joao Pedro. Il brasiliano del Cagliari non riesce ad essere il solito collante tra centrocampo ed attacco

Sottil: VOTO 7. Il suo goal è da cineteca. Dà continuità alle prestazioni e la rete segnata quest’oggi premia i suoi progressi. Ad oggi è uno dei migliori acquisti del Cagliari per rendimento

Dal 67° Nandez: VOTO 6. Gli strascichi post Covid si percepiscono e l’apporto dell’uruguaiano non è dei migliori. Il Cagliari ed Eusebio Di Francesco attendono a braccia aperte un Nandez ritrovato

Pavoletti: VOTO 5,5. Lotta e si impegna per la squadra. L’errore da pochi passi sul finire del primo tempo, tuttavia, pesa sulla valutazione finale

Dal 74° Cerri: VOTO 6. Ha un impatto positivo con il match. Spesso vince i duelli con un marcantonio del calibro di Milan Skriniar ma nel finale di gara sciupa da distanza ravvicinata

Di Francesco: VOTO 5,5. Di Francesco ha ragione per oltre un’ora ma nel finale di gara l’Inter raccoglie tutto ciò che aveva seminato durante la partita. Il Cagliari non riesce a dare continuità alla prestazione di Verona anche se, per onestà intellettuale, occorre ricordare che i rossoblù hanno perso contro una delle squadre deputate alla vittoria del campionato

 

102 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
102 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche