Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, la sesta giornata si apre con Crotone-Atalanta. Cagliari a caccia della terza vittoria di fila in campionato

La tre giorni di gare prevede anche lo scontro d’alta classifica tra Sassuolo e Napoli. Il Milan capolista a Udine

La Serie A prosegue la sua stagione. Lo fa con la sesta giornata, spalmata come di consueto, in tre giorni. Tra le dieci gare in programma alcune sono cariche di aspettative. Ad iniziare dall’anticipo, che vedrà il Cagliari scendere in campo domani al Dall’Ara per affrontare un Bologna in crisi di risultati, ma non di gioco. Gli uomini di Di Francesco stanno risalendo la classifica, dopo un avvio difficile (ma preventivato) e vogliono proseguire nel loro momento fatto di vittorie, anche in casa dei felsinei, che si annunciano in emergenza, e non solo per l’infortunio a Santader accusato in Coppa Italia, che lo terrà fuori quattro mesi.

A proposito di Coppa Italia: contro la Cremonese del sempre amato a Cagliari ex Bisoli, il tecnico ha tratto buone indicazioni più in chiave futura che sul presente. Perché nella partita di domani sera (in onda per gli abbonati su Dazn) a scendere in campo dovrebbe essere l’undici (o quasi) ormai collaudato, composto da Cragno tra i pali a governare la difesa a quattro, composta da Zappa, Walukiewicz, Godin e Lykogiannis, con Marin e Rog in mezzo, Nandez, Joao Pedro centrale sulla trequarti e Ounas, probabilmente unica novità dal 1’, alle spalle di Simeone. Arbitra Fabbri di Ravenna, con l’assistenza del livornese Banti al VAR.

LE ALTRE GARE. Il programma del sesto turno, si apre ufficialmente domani alle 15 (Sky Calcio) con Crotone-Atalanta, due squadre che ovvi motivi diversi, hanno bisogno di punti per i loro obiettivo. I calabresi, fuori dalla Coppa Italia ai rigori con la Spal, per la salvezza, i bergamaschi sempre brillanti in Champions, ma con zero punti in campionato nelle ultime due gare perse con Napoli e Sampdoria.  Alle 18 a San Siro (Sky Calcio) l’Inter sfida un Parma, in un match che sembra segnato a sfavore dei ducali di Liverani, anche se le gare ovviamente, vanno sempre giocate.

Domenica si ricomincia alle 12,30, con l’Udinese reduce dalla sconfitta per 3-2 immeritata a Firenze in campionato, ma dal passaggio del turno in Coppa Italia, ricevere alla Dacia Arena (Dazn) la capolista Milan, che tra Serie A e Europa League, sta attraversando un ottimo periodo. Al momento alle 15, su Dazn, si dovrebbe giocare regolarmente Torino-Lazio, ma molto dipenderà dall’esito dei tamponi cui si stanno sottoponendo gli uomini di Simone Inzaghi in questi giorni. A tal proposito, il protocollo stabilisce che una squadra con giocatori contagiati deve disputare la partita se ha 13 giocatori disponibili (di cui un portiere) all’interno della lista della prima squadra. Qualora non ci fossero (ma non è ancora il caso della Lazio) la società subirebbe una sconfitta per 0-3 a tavolino.

Sempre alle 15, ma trasmessa da Sky Calcio, come il resto del programma Spezia-Juventus, con i bianconeri che cercano contro la matricola ligure, quella vittoria dimenticata da qualche giornata in campionato. Due le sfide delle 18: il big-match Napoli-Sassuolo, aperto ad ogni risultato per come interpretano il modo di fare calcio Gattuso e De Zerbi, e Roma-Fiorentina, sfida da tripla, almeno sulla carta, con i giallorossi comunque leggermente favoriti sui viola, nonostante una brutta gara giocata ieri sera in Europa League con il CSKA Sofia, terminata 0-0 solo per un caso fortuito. Alle 20,45 occhi puntati su Marassi per il derby tra Sampdoria e Genoa, che promette spettacolo e gol. La sesta giornata si chiuderà lunedì alle 20,45 con Hellas Verona-Benevento, due squadre che giocano bene, reduci da un mercoledì di Coppa Italia diverso. Gli uomini di Juric hanno dovuto ricorrere ai rigori per eliminare il Venezia, quelli di Filippo Inzaghi sono stati invece estromessi con un netto 4-2 dall’Empoli.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "ai sapientoni del calcio teorico indichiamo i seguenti dati reali: Cerri anni 26 presenze fra A e B 190 con 35 goal... Brunori anni 28 presenze fra..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti