Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA -Villa: “A Cagliari gli anni più belli. E quando mi chiamò la Juve…””

Villa

In esclusiva ai nostri microfoni il grande difensore che per sei anni ha indossato con orgoglio la fascia da capitano

Ben 264 presenze e 10 reti in dieci anni di militanza, di cui ben 6 con la fascia di capitano nel braccio. Matteo Villa da Vimercate è di sicuro uno dei rossoblù più amati di sempre.

Roccioso e rude quanto basta, grande leadership ed intelligenza tattica furono le peculiarità che gli consentirono di entrare ben presto nel cuore dei tifosi. Oggi è stato nostro gradito ospite:

Matteo come vedi il Cagliari attuale?

“Sicuramente è una buona squadra. La società si è mossa bene e punta ad alzare ancora l’asticella”

Il tuo ricordo di Cagliari

“I dieci anni più belli non solo della carriera, ma della mia vita. Una città e persone stupende. Ricordo tutto si n dal mio esordio contro la Sampdoria, fino alla semifinale di Coppa Uefa e, purtroppo, anche la retrocessione di Napoli dove ci furono tantissimi sardi negli spalti. Senza dimenticare i sardi presenti Malines e la quasi traumatica trasferta a Trabzon”

Qualche aneddoto particolare?

“Era l’estate del 1997, eravamo appena retrocessi in serie B. Mi chiamò Cellino dicendomi che la Juventus voleva ingaggiarmi. Parlai subito con il mio agente per appurare la notizia, dopo di che contattai nuovamente il presidente che mi incoraggiò a riportare il Cagliari in serie A e che poi avremo discusso la cosa. Francamente preferii rimanere a Cagliari da leader e giocare, piuttosto che andare in un’altra squadra e giocare decisamente meno”

Oggi cosa combini?

“Mi occupo sia dell’azienda di famiglia, che produce calzature, ed inoltre collaboro con l’Inter nel curare la fase difensiva di alcune selezioni giovanili. Per me un motivo di grande orgoglio”

Come valuti i difensori del Cagliari?

“Godin non ha bisogno di presentazioni. Anzi, negli ultimi mesi all’Inter l’ho incoraggiato a sposare la causa del Cagliari. Walukiewicz è un giovane di ottime prospettive, validissimo nell’uno contro uno. Poi vedo molto bene Carboni, che ho avuto piacere di notare lo scorso anno quando ho analizzato alcune gare in trasferta della primavera nerazzurra”

 

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Speriamo che si svegli in fretta la nostra dirigenza se non la finiamo in serie c con la difesa che abbiamo sempre gli stessi errori non si coprano i..."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive