Resta in contatto

Rubriche

1996 – E all’ultimo svanì Tino

Riportiamo a galla un aneddoto di calcio mercato relativo a circa ventiquattro anni or sono

Nella sessione di mercato invernale del 1996 Massimo Cellino deve necessariamente correre ai ripari per rimpolpare un attacco che aveva nel solo Luis Oliveira l’elemento determinante.

Considerato lo scarso rendimento di Darìo Silva e la pubalgia che perseguitava Roberto Muzzi (e che, tra l’altro, non godeva di un rapporto idilliaco con i Giovanni Trapattoni) urgeva la necessità di un attaccante con la giusta cazzimma.

Il patron di Sanluri lo individua in Faustino Hernán Asprilla Hinestroza, meglio noto come Tino. Il giocatore colombiano milita nel Parma, ma il suo stile di vita definito selvaggio, avevano portato la società ducale a trovare di corsa un acquirente.

Ha un ottimo feeling con il goal, ed è dotato di pregevole tecnica e velocità. Le qualità giuste per integrarsi con il giaguaro belga-brasiliano.

La trattativa sembra potersi concludere positivamente per i rossoblù, ma ben presto arrivano le prime “difficoltà”: Cellino è perplesso circa le sue bizze, mentre il Newcastle prova l’inserimento a sorpresa.

Il Parma è deciso a disfarsi del giocatore ed è disposta a venire incontro al Cagliari proponendo un prestito per la cifra di un miliardo di lire.

Il presidente rossoblù, che nel frattempo aveva praticamente chiuso l’acquisto di Fabian O’Neil, alla fine rinuncia e non a torto, poiché di lì a breve Asprilla viene trovato positivo alla cocaina durante le visite mediche svolte proprio per il Newcastle.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "ha solo seguito gli ordini del presidente: RETROCEDERE"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche