Resta in contatto

News

Gravina: “Il calcio ha bisogno di rispetto. Il nostro ‘piano B’ prevede playoff e playout”

Le parole del presidente della Figc, che si dice deluso da tanti “cialtroni” che ha dovuto fronteggiare per combattere sulla ripresa del campionato

È soddisfatto Gabriele Gravina, ma che fatica dover “fronteggiare il cialtronismo, i filosofi dell’ovvio”. Il presidente della Figc non ha usato mezzi termini.

“Il calcio merita rispetto”, ha detto il presidente della Figc ai microfoni di Sky Sport, “ho scoperto tante persone che lavorano in negatività ed è meglio non circondarsene, non faccio nomi ma ho capito da chi guardarmi bene… spero non ci fossero influenze di natura politica, sarebbe gravissimo. Spero che chi si è opposto l’abbia fatto solo per ragione tecnica, non politica”. Il piano B? Se si ferma tutto, faremo ricorso a playoff e playout. Un format più contenuto e leggero per far sì che ci sia comunque un risultato legato al merito sportivo. Se il campionato invece avrà un’interruzione definitiva, proporremo un algoritmo da decidere prima della ripartenza della Serie A che terrà conto di diversi fattori e sempre legato ai risultati sul campo con eventi oggettivi, così da definire una classifica. L’alternativa sarebbe quindi una cristallizzazione della classifica. Il prossimo campionato? Potrà partire il 12 settembre, andando a intensificare alcune date come quello della sosta invernale, si dovrebbe riuscire a chiudere tutto nei tempi previsti per l’Europeo estivo. Al momento non vorremmo cambiare il format del campionato, ma è possibile che il format venga modificato se ci fosse la necessità. Lo valuteremo, ad oggi speriamo di completare tutto senza variazioni”. I contratti in scadenza al 30 giugno? La Fifa ha dato disposizioni cui ci siamo attenuti. C’è stato un incontro tecnico tra tutte le componenti, stiamo cercando di arrivare a un accordo anche con i calciatori per modificare l’accordo collettivo prolungando i contratti fino alla scadenza del campionato”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Forse era meglio il piano B

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News